Gli articoli fondamentali: Motore Schietti - Dottrina di Schietti - Movimento Schiettista - Denuncia per Genocidio. Scorri l'Home Page per tutti gli articoli.

La difesa dell'ambiente e delle donne - La radice culturale della violenza contro le donne - La Dea Madre e la Natura femminile

Ultimo aggiornamento 06/02/2017




25 NOVEMBRE - GIORNATA MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

- La distruzione della natura e la violenza sulle donne hanno la stessa radice culturale che nega il culto della Dea Madre - Non esistono ecologisti culturalmente violenti con le donne -

Conoscete tutti il mio impegno per diffondere la Dottrina di Schietti e il culto della Dea madre.

Ho lavorato decenni per trovare la radice culturale della violenza contro le donne ed è la stessa della distruzione della Natura.

Le persone culturalmente violente con le donne e con la natura sono le stesse.

Non esiste solo uno spirito divino maschile che ha portato alla configurazione del culto di Dio padre astraendo le virtù maschili in un essere superiore creatore del mondo, ma anche uno spirito divino femminile che sin dai tempi più remoti portò al culto della Dea madre (Iside, Ceres, Gea... ), nella quale si possono racchiudere le migliori virtù femminili, fino alla visione della madre creatrice del mondo tramite l'incontro dello spirito divino maschile e femminile.

Non è difficile da capire, a Dea Madre, Madre Natura vanno conferiti gli attributi positivi femminili ( generosità, fertilità, saggezza, prosperità, abbondanza, propizia, magnificenza, magnanimità, maternità, affetto, benevolenza, grazia, misericordia, bellezza, armonia, intelligenza, ispirazione, sensibilità, giustizia, pace, ...)

Lo spirito femminile viene represso, sottomesso, sfruttato, violentato, nelle sue varie forme, dalla natura, alle donne. Reprimendo le donne e la natura si fa violenza contro la Dea Madre e si apre l'abisso sull'umanità che si sta incamminando verso l'autodistruzione a velocità sempre più elevata.

Le donne sono le predilette di Madre natura e non si può pensare di approfittare di una certa preponderanza fisica per giustificare la violenza nei loro confronti. E non si può pensare neanche all'opposto di una predominanza delle donne sugli uomini come certe mode diaboliche cercano di mostrarci per creare scontro nella società. E tanto meno alla cultura unisex. Gli uomini è giustissimo che per sentirsi tali svolgano lavori da uomini, si vestano da uomini, facciano i fighi da uomini, sviluppino virtù maschili. Ma la violenza non è giustificata.

Donne e uomini devono godere di uguali diritti, ma sono diversi e vanno valorizzati in base alle virtù personali di ognuno. Un uomo che si carica di virtù femminili diventa gay e i nemici dell'umanità ne approfittano per reprimere ulteriormente anche minoranze e diversità sessuali cercando di giustificare la predominanza maschile e la violenza su ambiente e donne. Nel 98% dei casi un uomo è uomo e una donna è donna anche se ci sono milioni di sfaccettature diverse, una per ognuno. Madre natura è donna e va rispettata. Le donne sono le predilette della Dea madre e vanno rispettate. E quindi anche i gay od eventuali diversità.

Come ho spiegato varie volte con i fondi del Motore Schietti una delle campagne che finanzierò sarà di pubblicare sui principali media i nomi di donne laureate a piene voti a dimostrazione che le donne sono mediamente più intelligenti degli uomini e non delle povere sceme ed ignoranti che non devono nemmeno studiare od avere un lavoro per restare sottomesse agli uomini in modo che se ne possano approfittare non avendo alternative.

Ma non basta, il passo decisivo sarà l'approvazione della Dottrina di Schietti a livello mondiale per diffondere il culto della Dea madre e la difesa dell'ambiente e quindi delle donne.

A me sembra chiaro, ma lo spiego meglio di nuovo. La natura e le donne vanno difese, protette, aiutate. Nella protezione delle donne e dell'ambiente si valorizza il vero uomo e la natura maschile, non nella violenza e nella distruzione. E quindi la radice culturale della violenza contro le donne e della distruzione dell'ambiente è la stessa che non prevede di aiutare, proteggere e difendere le donne e l'ambiente e quindi la natura femminile negando la Dea Madre, Madre Natura..

E quindi è la stessa radice culturale che porta al boicottaggio del Motore Schietti, all'effetto serra, alla povertà, alla violenza sui minori, allo sfruttamento dei lavoratori, all'inquinamento, alla guerra. E quindi serve la Dottrina di Schietti per spiegare il problema e finanziare il nuovo corso con il Motore Schietti.

Con i proventi del Motore Schietti sarà possibile donare all'ONU 500 miliardi all'anno per ambiente e povertà e quindi a difesa delle donne.

Non aggiungo altro, vi ricordo che Schietti ha 3 chiare prove divine, 3 carte di rilevanza storica che potrebbero cambiare la storia umana, il Motore Schietti ( https://www.youtube.com/watch?v=fdwRgOF-uZ4 ), La Dottrina di Schietti ( http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/la-dottrina-di-schietti.html ), e la visione di Madre Natura sotto forma di colombella bianca vicino al Drago verde. Schietti ha tante altre carte molto buone, come la lotta contro la violenza sulle donne, ma queste 3 possono cambiare la storia ed è tempo che vi attiviate e propagandiate lo schiettismo, vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/09/nasce-il-movimento-schiettista-fondato.html

Domenico Schietti
http://domenico-schietti.blogspot.it




PARITA' DEI SESSI FINO CHE A PUNTO? IL MONDO SI E' GIRATO E VOTANO ULTRADESTRA: IL TROPPO STORPIA

- Schietti spiega di nuovo che un conto è la parità di diritti, ma la cultura unisex, la supremazia femminile, o la parità ad ogni costo  genera l'effetto opposto buttandoci tra le fauci di fondamentalisti e maschilisti -

Anche oggi in un articolo di Repubblica si spiega che nelle Ferrovia ci sono solo 63 macchiniste donne contro 7000 uomini e le Ferrovie puntano ad assumere 8000 donne nei prossimi 10 anni: http://www.repubblica.it/cronaca/2016/12/24/news/fs_cerca_macchiniste-154777712/?ref=HREC1-23

L'articolo è confuso ma tratta il solito problema in cui si confonde la parità di diritti tra uomo e donna con la cultura unisex, la parità ad ogni costo e la supremazia della donna sull'uomo.

Per il caso delle ferrovie la soluzione è fin troppo semplice.

Se devono essere assunti 100 macchinisti e ai colloqui si presentano 2000 uomini e 200 donne non vanno assunti 50 uomini e 50 donne, ma 90 uomini e 10 donne.

Assumere 50 donne e 50 uomini in questo caso sarebbe assurdo, una discriminazione al contrario dei maschi, un voler per forza far svolgere alle donne un lavoro maschile.

Vale lo stesso discorso per asfaltatori di strade, minatori, elettricisti, idraulici, pulitori di finestre di grattacieli, guardiani notturni, poliziotti e tanti altri lavori tipicamente maschili come giardiniere, riparatore di tapparelle, frigorista, mulettista, meccanico.

Parità di diritti non significa che vanno assunti un numero uguali di maschi e di femmine. Vanno valutate le capacità e comunque va conservata un proporzione con il numero di candidati.

Un'azienda edile non può assumere per forza 5 maschi e 5 femmine per costruire un condominio. Se ai colloqui si presentano 100 maschi e 10 femmine è lecito che assuma 9 maschi e una donna. Assumere 5 maschi e 5 femmine è assurdo, è un lavoro tipicamente maschile tant'è che poche donne vogliono svolgerlo in proporzione agli uomini e quindi va conservata una proporzione.



Non si può andare contronatura, ma la scarsità di lavoro obbliga molte donne a cercare lavoro anche in settori che mai avrebbero piacere a svolgere.

Per la parità di diritti e per dare lavoro a tutte le donne va invece approfondita la mia proposta degli europoints: https://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/europoints-e-servizio-civile.html

Il vero scopo del NWO è lasciare miliardi di persone in povertà in balia di guerra ed effetto serra per avere milioni di lavoratori disposti a tutto per avere i soldi necessari per comprare i beni primari completamente monopolizzati.

Riguardo al tema della parità dei sessi lo scopo è farci diventare tutti matti e metterci contro l'islam ed altre culture come i cattolici, e creare scontro generando populismo fanatico.

Con gli europoints ci sarebbe lavoro per tutti, inutile rispiegarlo andate al link:  https://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/europoints-e-servizio-civile.html

Con gli europoints le donne che volessero dedicarsi ai figli e alla famiglia cercherebbero lavori di loro gradimento e non si ridurrebbero pur di avere in reddito a svolgere contro volontà lavori tipicamente maschili generando la pazzia sociale o peggio fare le casalinghe disoccupate senza contribuire all'economia familiare.

Non aggiungo altro, vi ricordo che Schietti ha 3 chiare prove divine, 3 carte di rilevanza storica che potrebbero cambiare la storia umana, il Motore Schietti ( https://www.youtube.com/watch?v=fdwRgOF-uZ4 ), La Dottrina di Schietti ( https://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/la-dottrina-di-schietti.html ), e la visione di Madre Natura sotto forma di colombella bianca vicino al Drago verde. Schietti ha tante altre carte molto buone, come la vera parità di diritti tra uomo e donna, ma queste 3 possono cambiare la storia ed è tempo che vi attiviate e propagandiate lo schiettismo, vedi https://domenico-schietti.blogspot.it/2016/09/nasce-il-movimento-schiettista-fondato.html

Domenico Schietti
https://domenico-schietti.blogspot.it



6 FEBBRAIO - GIORNATA MONDIALE CONTRO LE MUTILAZIONI GENITALI FEMMINILI

- Servono i fondi del Motore Schietti per finanziare le nazioni che la vietassero -

Secondo l’ultimo rapporto Unicef pubblicato nel 2016, in base ai dati disponibili, la mutilazione genitale risulta un’usanza comune in 30 Paesi del mondo, di cui 27 si trovano nel continente africano. Una tradizione che affonda nei secoli e poco ha a che vedere con la religione, inclusa quella musulmana. Ha il valore di un sigillo di castità e rispettabilità.

In Somalia e Somaliland, quasi tutta la popolazione femminile (il 98%) ha subìto una mutilazione genitale e nella forma più cruenta dell’infibulazione. Secondo i dati diffusi nel 2016 dall’Unicef, percentuali altissime registrano anche Guinea (97%), Gibuti (93%), Sierra Leone (90%), Mali (89%), Sudan (88%), Eritrea (83%) ed Egitto (87%).

Se invece si guardano i dati assoluti, è l’Egitto la capitale mondiale delle Mgf con 27,2 milioni di vittime stimate. Al secondo posto l’Etiopia con 23,8 milioni seguita dalla Nigeria con 19,9 milioni. Una ferita difficile da far cicatrizzare.

Di fronte a questa piaga è necessario ancora una volta parlare del Motore Schietti.

Come sapete Schietti devolverebbe il brevetto all'ONU per ambiente e povertà, circa 500 miliardi l'anno.

E' facile capire che i paesi in cui venisse vietata la pratica della mutilazione e che adottassero metodi anticoncezionali per ridurre la natalità riceverebbero grossi aiuti per rilanciare l'economia. Verrebbero costruiti numerosi impianti di Motore Schietti ( https://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/motore-schietti-energia-per-tutti-no.html )

Con l'energia del Motore Schietti potrebbe essere prodotta acqua di condensa, desalizzata o riciclata ( https://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/2500-litri-di-acqua-potabile-di.html ). Con l'acqua ci sarebbe igiene. Con l'acqua si potrebbe coltivare tutto l'anno.

L'economia ora rallentata dalla mancanza di energia e di acqua decollerebbe. I paesi aiutati entrerebbero nel giro del commercio africano e mondiale: auto ad idrogeno, elettrodomestici, tecnologia, cibo. Avrebbe finalmente successo la campagna mondiale di Schietti per eliminare la povertà: https://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/la-prima-campagna-mondiale-per.html

Ci sarebbero risorse per tutti senza sovrappopolazione: https://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/sovrappopolazione-e-impronta-ecologica.html



La situazione nei paesi in cui è in pratica la mutilazione è drammatica per via della desertificazione causata dall'effetto serra. Sono paesi da cui arrivano milioni di profughi anche in Italia. I profughi aumenteranno sempre di più. Motivo in più per cui serve il Motore Schietti.

E' diventato evidente che lo scopo del complotto globale sia controllare il mondo devastato da inquinamento, effetto serra,  e guerra, in modo da avere miliardi di poveri pronti a tutto per avere i soldi necessari per comperare i beni primari monopolizzati

Non aggiungo altro, vi ricordo che Schietti ha 3 chiare prove divine, 3 carte di rilevanza storica che potrebbero cambiare la storia umana, il Motore Schietti ( https://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/motore-schietti-energia-per-tutti-no.html ), La Dottrina di Schietti ( http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/la-dottrina-di-schietti.html ), e la visione di Madre Natura sotto forma di colombella bianca vicino al Drago verde. Schietti ha tante altre carte molto buone, come quella degli aiuti ai paesi che vietassero la mutilazione femminile, ma queste 3 possono cambiare la storia ed è tempo che vi attiviate e propagandiate lo schiettismo, vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/09/nasce-il-movimento-schiettista-fondato.html

Domenico Schietti
http://domenico-schietti.blogspot.it/