Breve Storia di Domenico Schietti e il Motore Schietti

Ultimo aggiornamento 05-03-2017

deforestazione-effetto-serra-cambiamento-climatico-pianeta-profitto-ecologia-terra-mondo

Oggi a Parigi ( 12-12-2015) vengono siglati gli accordi sul cambiamento climatico da oltre 150 capi di stato di tutto il mondo. Aveva ragione Domenico Schietti ideatore e promotore nel 1989 della prima campagna mondiale contro la deforestazione e l'effetto serra che coinvolse persone ed organizzazioni in oltre 40 paesi con la clamorosa manifestazione di Milano con più di 10 mila persone per salvare l'Amazzonia e le foreste di tutto il mondo che terminò con il viaggio in Brasile di Schietti ospite delle principali tribù indios.

In Internet Domenico Schietti ha ideato e promosso anche la prima campagna mondiale per eliminare la povertà con lo sviluppo sostenibile entro il 2010. Il suo sito in 6 lingue fra il 2003 e il 2006 contava oltre 40 mila pagine visitate al giorno (grazie ad una collezione di foto del giorno su stili di vita, popoli, natura ed animali) e proponeva in particolare iniziative che potevano essere prese da singoli senza l'aiuto di organizzazioni. La Carta di Milano esposta all'Expo 2015 che si propone l'obiettivo di eliminare la fame per il 2030 è una campagna che ha attecchito tra milioni di persone e i capi di stato di tutto il mondo. Anche la Millennium Campaign dell'ONU che si proponeva di dimezzare la povertà per il 2015 ha tratto stimolo da 2010: Eliminazione Povertà che rimarrà storicamente la prima campagna con l'obiettivo ambizioso di eliminare la povertà. Il segreto della sua campagna che rendeva possibile il progetto era l'invenzione del Motore Schietti per produrre energia pulita e varie iniziative per ridurre le nascite. Con i proventi delle royaltees del Motore Schietti inoltre sarebbe stato possibile finanziare UNICEF, FAO, OMS, UNEP, UHNCR donando all'ONU il brevetto.

Schietti ha impegnato molti dei suoi anni a lottare per l'energia pulita essendo basilare per eliminare l'effetto serra e la povertà. Senza energia pulita non può essere prodotta acqua potabile di condensa, o desalinizzata o depurata. Abbastanza famosa la sua pagina su Facebook per l'energia rinnovabile con quasi 6 mila iscritti che ha contribuito alla vittoria al referendum contro il nucleare nel 2011. Attualmente è la pagina facebook in Italia con più iscritti sul tema effetto serra - energia pulita.

Questo blog con la descrizione del Motore Schietti dal 2006 ha avuto oltre 1 milione di pagine visitate.

I blog realizzati fra il 2011 e il 2014 invece non riuscivano ad avere più di 100-200 visitatori al giorno su pagine insignificanti. Però non c'è dubbio che le sue ricerche, le sue proposte e le sue invenzioni potrebbero cambiare la storia umana infatti frequentemente Schietti scrive a media, centri di ricerca, gruppi ecologisti,  poteri occulti, organizzazioni umanitarie, chiese e governi:



turbina eolica gigante energia vento pulita rinnovabile oceano mare isole idrogeno

Uno dei metodi migliori trovato da Schietti per produrre energia pulita sono le turbine eoliche giganti. In Italia c'è molto vento alle Bocche di Bonifacio fra Corsica e Sardegna infatti vengono da tutto il mondo per fare regate veliche dato che soffia sempre vento, ma non vengono istallate turbine eoliche.

Le turbine eoliche potrebbero essere messe anche in oceano in migliaia di isole dove soffia vento tutto l'anno, che comunque verranno sommerse dal rialzo degli oceani (idea originale di Schietti). L'energia può essere trasportata nei paesi industrializzati sotto forma di idrogeno con navi cisterna. Se fate uno studio delle mappe oceaniche potete vedere decine di sistemi di isole immensi che si estendono per migliaia di chilometri, la Polinesia, la Micronesia, la Melanesia, le Aleutine, le Curili, le Grandi Barriere Coralline, le Laccadive, le Maldive, le Seychelles, le Isole Caraibiche, e tante altre, lasciando supporre che si potrebbe produrre tantissima energia.

L'idrogeno potrebbe essere mischiato al gas metano per migliorare la resa delle auto a metano od usato direttamente in auto con motore a scoppio con serbatoi più piccoli di quelle a metano, o motore a celle combustibili.

Ci sono in vendita anche kit per la produzione di idrogeno da istallare sulle proprie auto con 200-300 euro, che migliorano la resa delle auto del 10-15% mischiando l'idrogeno alla benzina e al diesel.



Il metodo più comodo per utilizzare l'idrogeno sicuramente è nei motori a scoppio, brucia benissimo come il metano, ma molto più potente. C'è un vero e proprio boicottaggio fatto di falsità per far credere che non lo si possa utilizzare nei motori a scoppio e servano i motori a celle combustibili molto costosi in modo da ritardare la produzione e la vendita di macchine ad idrogeno. Si cerca anche di far credere che l'idrogeno non possa essere prodotto per elettrolisi dall'acqua e servano metodi inquinanti. Per ridurre i rischi di esplosione le auto ad idrogeno vanno fatte con 16 piccoli serbatoi da 1 litro. I distributori di idrogeno dovrebbero avere 16-32 cisterne invece di una sola grossa, e i camion cisterna 16-32 grosse bombole in cui trasportare l'idrogeno ai distributori. Le moto con serbatoio da 1,5 litri non avrebbero problemi.

Come anche le batterie delle auto elettriche. Nei test di prova si legge di batterie che hanno anche 1000 km di autonomia, realizzate con metalli economici come l'alluminio o materiali alternativi come il grafene, che si ricaricano velocemente, ma ovviamente quelle in vendita hanno tutte pochissimi chilometri di autonomia, si impiega ore a ricaricarle e costano tantissimo.



Un po' come le auto ad aria compressa che hanno sempre qualche difetto inverosimile e non possono essere messe in produzione quando invece si sa che funzionano anche se hanno autonomia limitata se no il serbatoio pesa troppo e quindi vanno bene in forma di minicar monoposto per brevi tragitti con 4 serbatoi per aumentare la potenza dei getti di aria. Con i 4 serbatoi di Schietti ci sarebbe la pressione di 4 molle e non di una sola e quindi potrebbe essere ridotto di 4 volte il flusso di aria di ogni getto quadruplicando la potenza complessiva.

Ma veniamo ai 5 metodi per produrre energia su cui Schietti ha concentrato le sue ricerche che vengono boicottati asserendo che siano moto perpetuo e violino i principi della termodinamica e che invece sfruttano forze naturali poco appariscenti: 3 sfruttano la forza di gravità tramite la pressione atmosferica, il principio di Archimede e il goretex, uno l'espandersi e il comprimersi dei gas al variare della temperatura e uno la condensazione di energia elettrostatica atmosferica cioè i fulmini.

 




Schietti ha ideato 2 metodi per sfruttare la pressione atmosferica che fa risalire senza sforzo di 10,33 metri l'acqua attratta dal vuoto (come ha dimostrato Ctesibio da oltre 2000 anni con la sua famosa pompa che Torricelli poi scoprì che funzionava grazie alla pressione atmosferica inventando il barometro). Un esempio pratico che tutti conosciamo è la cannuccia delle bibite con la quale si aspira liquido pesante come se fosse aria leggera per via della pressione dell'aria sulla superficie della bibita.



Pressurizzando in una camera l'aria a 4 atmosfere si riesce a pompare acqua fino ad oltre 40 metri di altezza (o pompare aria ad oltre 40 metri di profondità, per l'esattezza 41,32 metri) e quindi ad aumentare l'efficienza della Pompa di Ctesibio. Aumentando ulteriormente la pressione dell'aria nella camera pressurizzata anche a 50, 70 o 100 metri, ottenendo così la stessa energia di una centrale idroelettrica della stessa altezza. L'invenzione di Schietti è la camera pressurizzata quindi il Motore Schietti a Camera Pressurizzata.

Per renderlo più conveniente va ottimizzato il sistema di funzionamento diretto della pompa di aspirazione con l'energia cinetica prodotta dal motore stesso senza conversioni energetiche. L'energia impiegata dalla pompa è la stessa che si impiega ad aspirare aria e non aumenta con l'altezza del cilindro di risalita dell'acqua, mentre l'energia prodotta dall'acqua cadendo aumenta con l'altezza del Motore.




Il pregio del Motore Schietti a Camera Pressurizzata è che funziona ovunque 24 ore su 24 producendo energia proporzionalmente alla sua altezza e alla potenza della pompa.

domenico schietti motore-di-schietti-pressione-atmosferica-energia-pulita-rinnovabile-free-energy

Il Motore Schietti a Camera Pressurizzata non è scientificamente confutabile perché di fatto si negherebbe il funzionamento della Pompa di Ctesibio, delle cannucce delle bibite e del barometro di Torricelli e un ingegnere potrebbe essere anche messo in prigione avendo giurato sui principi della scienza comprovati. Quindi chi lo boicotta in genere non è ingegnere.



Se volete avere la prova scientifica che aumentando la pressione atmosferica l'acqua risale oltre i 10 metri dovete provare ad andare con un barometro di Torricelli dentro una camera iperbarica di un centro specializzato. Il mercurio a pressione normale risale di 76 cm perché è 13 volte più pesante dell'acqua, dentro la camera a 2,5 di pressione rimane in sospensione a 190 cm. Quindi vuol dire che con una pompa di Ctesibio l'acqua risalirebbe di 25 metri invece di 10. E quindi a 15 atmosfere di 150 metri.



Il Disegno del Motore Schietti a Camera Pressurizzata è stato visto da centinaia di migliaia di persone su Facebook e centinaia di persone lo hanno condiviso e hanno cliccato "Mi Piace".


domenico motore schietti acqua principio archimede centrale idroelettrica energia pulita moto perpetuo aria acqua

Schietti ha ideato anche un metodo famoso e boicottatissimo per inserire aria alla base di un cilindro d'acqua e per ricaricare bacini idroelettrici, che al massimo può produrre la stessa energia di una centrale idroelettrica. Per ricaricare un bacino idroelettrico, rispetto al disegno di esempio (cliccare sopra per ingrandire), nel cassetto invece di aria va messa acqua che tracima in superficie grazie al movimento degli spuntoni.

Sugli spuntoni e sulle paratie non c'è peso perché l'acqua riceve una spinta verso l'alto pari al suo peso per il Principio di Archimede, come confermano pesci e sub che nuotano senza venire spappolati, anche se c'è pressione come conferma l'aria che si comprime proporzionalmente alla profondità in cui viene immersa. L'energia impiegata per immettere aria o acqua nel cassetto del Motore di Schietti è sempre la stessa mentre l'energia prodotta cresce con l'altezza del cilindro, quindi c'è lavoro utile. La forza che viene sfruttata è il Principio di Archimede che non fa gravitare l'acqua sugli spuntoni e le paratie. L'acqua immersa in acqua è come un corpo qualsiasi immerso in acqua, sente la spinta di Archimede. C'è pressione, come dimostra l'aria che si comprime, ma non c'è peso come dimostrano sub e pesci che nuotano senza venire spappolati e le alghe che crescono verso l'alto senza venire schiacciate sui fondali marini.

Non è importante perdere tempo in discussioni su questa versione del Motore Schietti perché si rischia di trovarsi attaccati da decine di presunti ingegneri che discutono teoricamente senza effettuare prove pratiche negando di fatto che pesci e sub si muovano liberamente sott'acqua come le paratie e gli spuntoni del Motore Schietti. L'acqua non è roccia.

Le paratia anche se di dimensione 5 metri di diametro o più, si aprono e si chiudono con un movimento di 5 cm essendo che sono fatte di fori di 5 cm alternati a spazi pieni che col movimento chiudono i fori.

Se fosse una bufala con la grande confusione che ha fatto Schietti in internet, sicuramente giornali e televisioni avrebbero dato grande spazio alla notizia del truffatore che finge di avere un metodo per produrre energia, ci sarebbero stati processi, multe per spam, galera.

Schietti ha scoperto che l'acqua immersa in acqua riceve la spinta di Archimede come qualsiasi altro corpo immerso in acqua e quindi sott'acqua c'è pressione, ma non peso. Si tratta di un passo in più rispetto alle leggi di Stevino e Boyle Mariotte che non vengono confutate, ma migliorate, e quindi il suo Motore funziona. Stevino per esempio misura la pressione di uscita dell'acqua da un recipiente forato, non il peso della colonna soprastante di acqua, se no se si mettesse una mano su un getto d'acqua rimarrebbe spappolata, ed invece si sente solo la pressione dell'acqua che scivola via e si può passare la mano attraverso il getto d'acqua.

condotte centrale idroelettrica motore schietti energia pulita

Se viene immessa acqua nel cassetto del Motore Schietti, per produrre la stessa energia della diga sul Fiume Giallo andrebbe costruito uno sbarramento alto uguale ( 170 metri) con un bacino di raccolta più piccolo con centinaia di condotte di ricarica.

Il duro boicottaggio ricevuto su internet fa sospettare che il Motore Schietti potrebbe essere conveniente forse per il semplice motivo che esistono già migliaia di centrali idroelettriche che potrebbero lavorare a pieno regime tutto l'anno e quindi andrebbe costruito solo un sistema di ricarica o perché immettendo aria si potrebbero azionare direttamente delle eliche nel cilindro, non sarebbero necessari i bacini idroelettrici e potrebbe essere costruito ovunque.

Per il Principio di Archimede, un metro cubo di aria che sale corrisponde ad un metro cubo di acqua che scende, quindi ad una tonnellata. L'energia prodotta dall'aria che sale per 300 metri o dall'acqua che scende per 300 metri è uguale.

motore-schietti-torri-idroelettriche-energia-pulita-centrale-effetto-serra-free-energy

In particolare se viene immessa aria nel cilindro forse vanno collocate 2 eliche, una alla base del cilindro sopra la paratia che sfrutti il moto dell'acqua in caduta che deve riempire la cavità occupata dall'aria nella cisterna, mettiamo 100 metri cubi, alla pressione di 300 metri, l'altezza del cilindro. E una alla cima del cilindro che sfrutti il passaggio di 100 metri cubi di aria alla velocità acquisita risalendo per 300 metri che determina una caduta attraverso l'elica di 100 metri cubi di acqua alla velocità di fuoriuscita dell'aria.

Per rendere continuo il flusso di aria vanno pensate almeno 4 cisterne alla base di ogni cilindro che funzionino alternativamente e quindi due cilindri, uno in cui far risalire l'acqua e uno in cui farla discendere mentre l'aria risale attivando le turbine.

motore-schietti-goretex-principio-archimede-aria-acqua-energia-rinnovabile-pulita

Il modello più semplice di Motore di Schietti è però quello a Goretex.

Le molecole d'acqua sono molto grosse, mentre gli atomi e le molecole che compongono l'aria molto fini, così da alcuni decenni esiste il Goretex, un tessuto che lascia passare l'aria, ma non l'acqua e viene utilizzato per tessuti sportivi di giacche e scarpe.

Si può immaginare perciò un Motore Schietti a Goretex, cioè alto anche 300 metri con molte finestre di vari metri quadri di Goretex alla base dove pompare aria dentro al cilindro con la pressione di massimo 3-4 atmosfere, la pressione di 30-40 metri. Meglio del Goretex ci dovrebbero essere anche altre membrane traspiranti, o se ne possono realizzare apposta.

Cioè significa che l'energia prodotta dall'aria risalendo nei primi 30-40 metri pareggerebbe il lavoro della pompa, mentre dai 30-40 metri in su, quindi per 270 metri c'è lavoro utile.

Gli atomi e le molecole d'aria si incuneano fra una molecola e l'altra di acqua essendo molto più piccoli. Le grosse molecole d'acqua non fanno pressione verso l'esterno perché ricevono una spinta verso l'alto pari al loro peso per il Principio di Archimede. Non c'è un buco da cui fuoriesce acqua e da cui pompare aria a pressione maggiore.  L'acqua è quieta all'interno del cilindro e non gravita come su pesci e sub che nuotano liberamente anche se c'è pressione perché se provassimo ad immergere un palloncino d'aria si comprimerebbe. Gli atomi e le molecole di aria non risentono di questa pressione perché si incuneano fra le molecole d'acqua.

Non perdete tempo in discussioni teoriche con chi volesse contestare il funzionamento, esigete una prova pratica o il beneficio del dubbio, se no se uno nega il funzionamento a parole e basta è chiaramente un'agente delle multinazionali del petrolio e del nucleare che non vuole condurre esperimenti dal costo irrisorio su un'invenzione che potrebbe scalzare i loro prodotti dal mercato.

Vanno pensate grosse pompe e grossi cilindri per avere il flusso d'aria pari alla potenza di grosse condotte di centrali idroelettriche.

Un metro cubo di aria che sale per 300 metri come sappiamo produce energia  pari ad un metro cubo di acqua che cade per 300 metri.

Quindi l'energia del Motore Schietti a Goretex è uguale a quello di una centrale idroelettrica con la stessa portata.

L'unico problema dell'impianto ad aria massimizzando la resa immettendo tantissima aria non rimarrebbe più acqua nel cilindro e quindi vanno fatti di diametro molto grande, almeno 10-15 metri per avere la resa di una condotta di acqua in caduta di 1-2 metri.

Schietti ha varie volte informato i principali governi del mondo che se i suoi Motori mettessero a repentaglio la sicurezza mondiale ne diverrebbe il primo detrattore negando il funzionamento.

In definitiva l'energia utilizzata dai Motori Schietti è la forza di gravità e quindi sono 3 tipi di motori gravitazionali che violano il campo conservativo dell'energia gravitazionale. Sono moto perpetuo, ma non centrano niente i principi della termodinamica, sfruttano la forza di gravità che non si consuma perché è determinata dalla massa. Non riducendosi la massa del pianeta rimane costante e non viene consumata dai 3 motori. Le turbine a vento sfruttano il vento, i pannelli solari il sole, il Motore Schietti la forza di gravità.

elettropendolo zamboni moto perpetuo pile a secco orologio elettromagnetismo free energy motoreorologio moto perpetuo jaeger le coultre atmos energia pressione atmosferica motore

Oppure ci sono anche altri metodi boicottati per produrre energia come evoluzioni giganti del Motore a Pendolo di Zamboni o del Motore Jaeger Le Coultre Atmos. Si tratta anche in questo caso di energie deboli e quindi vanno pensate dimensioni giganti per produrre energia su larga scala. Anche in questo caso si parla di moto perpetuo, ma non vengono violati i principi della termodinamica.

Il Motore a Pendolo sfrutta le famose pile a secco di Zamboni che condensano energia elettrostatica utilizzata come magnete ad intermittenza.

Il Motore Atmos fa girare la grossa rotella zigrinata sfruttando l'espandersi e il comprimersi di un gas, il cloruro di etile, con il variare della pressione e della temperatura atmosferica.

Il Motore Atmos può funzionare anche con anidride carbonica anche se con resa minore del cloruro di etile che però è infiammabile, costoso e velenoso. Pensate a milioni di grosse cisterne di almeno 15 metri di diametro e 100 di altezza, in cui stivare anidride carbonica, con le quali si potrebbe arrivare a produrre 1 Megawatt di energia elettrica.



Si possono immaginare trucchi per aumentare il variare della temperatura nel Motore Atmos o meglio anche enormi Motori Stirling ad anidride carbonica che sfruttino il calore del sole o del sottosuolo per espandere e comprimere il gas tramite il differenziale termico con la temperatura atmosferica. Per prendere il calore nel sottosuolo a centinaia di metri di profondità l'ideale sarebbero lunghi tubi di alcuni metri di diametro pieni di anidride carbonica compressa (o semplice acqua). In questo modo si stiverebbero grandi quantità di anidride carbonica e si produrrebbe energia, due piccioni con una fava.



Il Motore Geotermico di Schietti ad anidride carbonica avrebbe il pregio di poter funzionare ovunque ci sia calore terrestre senza bisogno di falde di acqua calda e vapore, come a Larderello o vicino al Monte Amiata in Toscana dove ne potrebbero essere costruiti migliaia. Se il differenziale termico raggiungesse i 100 gradi non è difficile ipotizzare una potenza da 10-20 MW.



Bisognerebbe parlare anche delle pompe di calore che sfruttano il comprimersi e l'espandersi dei gas. Per 1 watt di calore immesso ne restituiscono 4. Quindi diventano convenienti scaldabagni a pompa di calore e impianti di riscaldamento a pompa di calore. Il calore può essere preso dal sottosuolo con impianti molto costosi o dall'aria, ma con buona efficienza fino a 4°.

Ci sono anche caldaie ibride a condensazione e a pompa di calore che ottimizzano i consumi a seconda della temperatura esterna. Fino a 4° utilizzano la pompa di calore, mentre a temperatura inferiore utilizzano la normale caldaia a condensazione a metano. Con l'energia a basso costo prodotta dal Motore Schietti in molti casi la caldaia quando la temperatura esterna è troppo bassa potrebbe essere alimentata da energia elettrica invece che dal metano.

Le pompe di calore sono ideali anche per impianti di refrigerazione perché si può ottenere il meccanismo immerso, cioè produrre freddo e quindi rinfrescare appartamenti ed uffici in estate.

Essendo che producono 4 volte più energia di quella immessa è evidente che sembrano violare il primo principio della termodinamica anche se non possono essere definite un moto perpetuo perché hanno bisogno di energia per funzionare. In realtà sfruttano solo la proprietà dei gas di espandersi col calore.

nikola tesla energia pulita gratis elettrostatica free energy fulmini condensatore condensazione

Si parla spesso anche del Motore Tesla, ma non esistono prototipi da visionare a parte un brevetto di una specie di condensatore di energia elettrostatica e quindi forse si tratta di un'evoluzione del metodo di Zamboni. Non escludo che ci siano altri brevetti di Tesla per produrre free energy. Sicuramente aveva studiato il metodo Zamboni cercando di migliorarlo come era solito fare con tutte le scoperte nel settore elettromagnetico. Alcuni sostengono che avesse rivolto le sue ricerche per sfruttare l'energia contenuta nell'atmosfera come i fulmini e si possono trovare tante foto di Tesla vicino a grandi condensatori di energia elettrostatica.

tesla free energy brevetto motore nikola tesla energia condensatore antenna etere ionosfera

Nel disegno il Convertitore di Plauson, un ricercatore estone che nel 1921 brevettò un condensatore di energia elettrostatica atmosferica che poi trasformava in impulsi di corrente continua, approfondendo un precedente lavoro di Tesla. I fulmini sono un tipico esempio di energia elettrostatica nell'atmosfera.

I moti perpetui che sfruttano energie naturali poco appariscenti come la pressione atmosferica o il principio di Archimede, o il goretex, o l'energia elettrostatica o il variare della temperatura, vengono boicottati a priori asserendo che violano i principi della termodinamica e quindi non possano funzionare. E' facile trovarsi con un orologio Jaeger-Le Coultre in casa che funziona senza ricarica facendo ruotare la grossa rotella zigrinata e decine di ingegneri che negano sia possibile, che fanno cerchio intorno a te e ti diffamano, ti denunciano, ti offendono fino a far scattare vere e proprie repressioni facendo supporre conseguenze catastrofiche a livello planetario nel caso venissero usati questi metodi. A volte è meglio discutere delle turbine eoliche alle Bocche di Bonifacio, o ai tropici per produrre idrogeno, che è un metodo inconfutabile, o del kit idrogeno per auto che non viene prodotto dalle grandi case costruttrici in serie sulle auto, o delle batterie per auto a lunga durata lasciando solo intuire di metodi occultati forse molto migliori.

Con gli accaniti detrattori del Motore Schietti a Principio di Archimede si può parlare anche del Motore Geotermico di Schietti con il quale si può stivare anidride carbonica e produrre energia semmai facendo solo notare che in tanti luoghi c'è calore sotto terra e ci sono sicuramente dei metodi per sfruttarlo che non richiedono falde di vapore caldo che sono piuttosto rare. O anche che col calore del sole concentrato con specchi parabolici si possono azionare grossi Motori Stirling.

energia-pulita-rinnovabile-moto-ondoso-onde-mare-galleggianti-forza

Nel caso qualcuno in buona fede avesse dubbi sul Motore Schietti, anche quello a pressione atmosferica a camera pressurizzata, potete parlare anche del Kinetic Wave Power Station, cercate il video su you tube, è un sistema per sfruttare le onde del mare ottimo anche per onde piccole come quelle del Mar Mediterraneo. Si può mettere a riposo in caso di tempesta. Funziona con tanti galleggianti in serie, e sembra richiedere meno manutenzione di tanti altri progetti per sfruttare il moto ondoso. Certamente il Motore Schietti è meglio perché produce più energia in modo costante, costa meno e richiede meno manutenzione. Non si possono riempire tutte le coste con questo prodotto, ma funziona e produce energia in buona quantità e si può dare energia a tutto il mondo perché di coste con le onde ce ne sono ovunque.

Nel caso saprei migliorarlo per produrre aria compressa da stivare in grosse cisterne con cui azionare dei Motore Schietti ed avere energia in modo costante da mettere sull'alta tensione. Ma allora capite facilmente che se si vuole produrre energia da mettere sull'alta tensione serve il Motore Schietti senza bisogna di comprimere aria con le onde. Però se uno non crede che il Motore Schietti funzioni questo metodo è buono.

motore magnetico free energy energia gratis neodimio calamite

I Motori Magnetici di cui si possono trovare moltissimi video fake su you tube, in base alle ricerche di Schietti, per funzionare avrebbero bisogno di una sostanza che schermi il neodimio senza venirne attratta, che purtroppo non esiste. Il ferro scherma, ma viene attratto. Il rame non viene attratto, ma non scherma.

testatika baumann energia pulita gratis elettrostatica free energy

Schietti ha condotto indagini anche su Testatika di Baumann, ma non è riuscito a visionare prototipi e si suppone che, se non sia un fake, utilizzi l'energia elettrostatica come Zamboni e Tesla. Per produrre energia come una centrale termoelettrica Testatika dovrebbe essere costruito di almeno 25 metri di altezza.


stanley meyer idrogeno pila combustibile motore acqua auto energia pulita

Ci sono anche metodi discussi per produrre idrogeno con poca energia, o con metodi naturali come attraverso delle alghe, ma ci sono poche informazioni. Alcune notizie pubblicate dai media come il metodo Meyer e quello Kantius non han trovato seguito.

Cercando su google sotto free energy ci sono tantissimi risultati che andrebbero approfonditi meglio. Non c'è dubbio che il divieto di depositare brevetti di moti perpetui sia in vigore da decenni e quindi già da tempo qualcuno ha fatto delle invenzioni che han fatto scattare il boicottaggio delle multinazionali dell'energia sulle forze naturali poco appariscenti che non sono moti perpetui, ma sfruttano energie leggere o poco visibili. Se ci fosse buonafede verrebbero costruiti dei prototipi di medie dimensioni dei Motori più conosciuti per dimostrare a chiunque volesse capire meglio, soprattutto fra qualche decennio quando la situazione sarà catastrofica per via dell'effetto serra e della povertà, che producono troppa poca energia o non funzionano. Il problema invece è che sicuramente alcuni funzionano e producono energia.

Nonostante i suoi gruppi Facebook contro il nucleare per l'energia pulita rinnovabile, i suoi blog, e numerose iniziative ed interventi in discussioni pubbliche, a lettere a centri di ricerca, a governi, a polizie e a media di tutto il mondo, i metodi proposti da Schietti però non hanno attecchito. Non sono nemmeno iniziate serie indagini pubbliche sui metodi boicottati per produrre energia, probabilmente perché anche i più famosi gruppi ecologisti sono corrotti, in una sorta di complotto globale di cui Schietti asserisce l'esistenza trovando i responsabili nei principali poteri occulti, nelle banche e nei partiti che speculano su guerra, petrolio, commercio, produzioni industriali, monopoli materie prime, droga, prostituzione, appalti.

Con oggi è stato ufficialmente dimostrato che Schietti aveva ragione a protestare contro effetto serra e povertà e quindi ovviamente proseguirà a scrivere ai centri di potere di tutto il mondo, ad aggiornare il suo blog, e la sua pagina facebook. Schietti ha 50 anni, non ha più voglia, non si sente più competitivo e conflittuale, preferisce stare per i fatti suoi, ma in qualche modo deve continuare. E' normale, si sa, bisogna essere giovani per certe cose o bisognerebbe avere staff di ricercatori e svolgere un lavoro più complesso per conto di organizzazioni o avere avuto un grande successo ed avere decine di migliaia di fans che si occupano loro di portare avanti le campagne.

Nel caso venisse dimostrato da inviati del governo che è assolutamente negativo o pericoloso produrre energia pulita con i metodi proposti in questa pagina internet,  Schietti si è dichiarato disposto a confermarlo, o a cancellare subito ogni informazione sui metodi incriminati o a cancellare questa pagina internet.

Nel caso un metodo fosse innocuo, ma producesse troppa energia e non si volesse farlo sapere, o non lo si volesse dare ad alcuni paesi in via di sviluppo, o nemici, ma occorresse produrre energia pulita per salvare il mondo, da tanti anni Schietti ha avvisato i principali governi che vanno costruite finte centrali termoelettriche, o di altro tipo, che simulano di produrre energia con metodi convenzionali e che invece di nascosto usano il metodo segreto.

Schietti si è reso disponibile anche a dare parte dei proventi delle sue invenzioni o quote azionarie ai produttori di uranio, petrolio, gas, carbone in modo che se smettessero subito la produzione non abbiano perdite economiche di nessun tipo. Garantisce anche un finanziamento ai partiti, ai media, agli scienziati che ricevono soldi dalle compagnie petrolifere. La stessa proposta è valida se ci fossero altri metodi di altri inventori. Ma evidentemente il potere è in preda ad una crisi autodistruttiva che ci vuole portare ad utilizzare il petrolio fino all'ultima goccia e a costruire centrali nucleari ovunque. Per questo motivo diventa fondamentale la Dottrina di Schietti per convertire i potenti.

dea madre madre natura

La Dottrina di Schietti esposta in tanti articoli, opuscoli, aforismi ed anche mail ai leader di tutto il mondo, si può sintetizzare nel concetto che la vita è un'avventura, una scuola o una galera a seconda dei punti di vista. Ad ogni errore ci viene data una punizione, ad ogni buona azione un premio. Oltre alla presenza di Dio Padre secondo Schietti va considerata l'esistenza di Madre Natura. Schietti a volte la chiamava Dea Madre. Inoltre Schietti spiega che non abbiamo creato noi il mondo. Non ci sono prove chiare che Dio abbia affidato a noi la Terra e che sia la nostra casa in cui possiamo fare quello che vogliamo (come sostengono per luogo comune o per assunto alcuni leader sociali ritenendo in una sorta di delirio di onnipotenza che si possa popolare all'infinito il pianeta, che ci possa essere uno sviluppo senza limiti, che il proprio interesse giustifichi la violenza e che Madre natura possa essere sottomessa). Siamo qui di passaggio, a casa d'altri, probabilmente il Regno di Madre Natura (un mondo naturale di cui facciamo parte essendo anche noi esseri naturali e in cui dobbiamo vivere in armonia assieme alle altre creature). E' il padrone di casa che decide le regole del gioco. Non siamo noi a decidere le regole del gioco, non siamo a casa nostra. Quindi meglio andare cauti riducendo la violenza, l'inquinamento,  la povertà, lo sfruttamento e la natalità in attesa di migliori delucidazioni, perché se sbagliamo ci si ritorce tutto contro. In altre parole non abbiamo autorizzazione di fare figli in eccesso perché c'è scarsità di risorse, bisogna aver cura del creato e prendere le decisioni tutti insieme a livello mondiale perché viviamo sullo stesso pianeta, non ne abbiamo uno di scorta, e se fosse tutto chiaro e semplice saremmo tutti d'accordo da millenni. Non sappiamo nulla di Dio Padre e Dea Madre. In quella che crediamo casa nostra abbiamo l'abitudine di controllare ogni cosa, quindi il padrone di casa della Terra probabilmente controlla anche lui ogni nostra azione. Schietti quindi sostiene la necessità di vivere  in modo saggio seguendo le leggi di Madre Natura (e di Dio) e non crede nello sviluppo senza limiti, anzi sostiene che prima o poi il mondo finirà e ci sarà un giudizio finale.

pace-terra-nazioni-popoli-mondo-guerra-amore-bandiere

Chiunque su queste basi può formulare proposte dal governo mondiale al proprio sindaco, come è solito fare Schietti, promuovere campagne, aprire gruppi Facebook o scrivere articoli con opinioni condivisibili per costruire un futuro di pace ed attuare e migliorare con i fondi del Motore Schietti gli accordi di Parigi, la Carta di Milano, l'enciclica Laudato Sii ed altri documenti simili, come la Dichiarazione ONU sull'Ambiente di Stoccolma del 1972, la Dichiarazione di Rio del 1992, i documenti della Millennium Campaign fino anche alla Dichiarazione dei Diritti Umani e le leggi di molti stati.

Secondo Schietti nei migliori dei casi le leggi umane sono dei tentativi di applicare la legge di Dio e Madre Natura, cioè punire le azioni sbagliate e premiare quelle giuste, e non prendere il posto di Dio e Madre Natura volendo decidere noi cosa sia giusto e cosa sia sbagliato, accorgendoci poi che ci si ritorce tutto contro quando non seguiamo la legge di Dio e Madre Natura (2+2=4 e non 2+2=5)) e non puniamo le azioni sbagliate magari perché fanno comodo a chi detiene il potere (come le centrali nucleari, il petrolio, la vendita di armi e tanti altri prodotti dannosi).

In ogni caso Dio e Madre Natura puniscono gli errori, per esempio se si cammina con la stringa slacciata è facile inciampare, ma non serve un tribunale per punire il reato di stringa slacciata. Mentre per reati più gravi può essere utile un ordinamento civile altrimenti si sbaglia a non volere punire gli errori come una madre ed un padre con loro figlio se non lo educano. E si rischiano gravi disastri come per esempio incidenti nucleari, guerre, ingiustizie, povertà, violenza, inquinamento.

A questo link il Messaggio di Pace di Schietti a Tutti i Presidenti e Primi Ministri del Mondo.

Buona fortuna a tutti. Che Dio vi benedica.

Domenico Schietti



Ps: fra le campagne radicate ideate e promosse da Domenico Schietti ricordiamo nel 1995 la raccolta firme e due concerti per sistemare i giardini di Piazza Irnerio a Milano con una zona riservata ai bambini, un recinto per cani, aiuole di fiori e nuove piante, che portò nel giro di pochi mesi ad un effetto a catena con la sistemazione per primi dei giardini incriminati e poi di migliaia di altri giardini e parchi a Milano, in Italia e nel mondo.

Ps2: nel 1997 Schietti organizzò forse per primo a Milano una Festa dei Popoli in cui rappresentanti di varie etnie portavano cibi tradizionali festeggiando e mangiando tutti insieme al ritmo di musiche dei propri paesi contro la fame e la povertà nel mondo. L'iniziativa ebbe grande successo e venne riprodotta da centinaia di organizzazioni contro il razzismo in tutta Italia e in tutto il mondo fino a giungere nel 2015 all'EXPO di Milano basato proprio sull'interscambio culturale attraverso i piatti tipici di ogni nazione e con la Carta di Milano per eliminare la fame nel mondo. Alla festa di Schietti non ci furono molti partecipanti ma fece molto discutere a causa di tantissimi volantini attacchinati dappertutto e di vari tavolini molto vistosi di promozione. A riprova che non si era mai sentito di simile eventi sul volantino vi era indicato "Prima Cena dei Popoli". Risultò evidente che molti cibi tradizionali erano poco sostenibili e andava realizzata una rivoluzione dietetica e vegetariana.

Ps3: ricordiamo anche fra il 2006 ed il 2008 una campagna in internet con oltre 1000 visitatori al giorno che Schietti conduceva con servizi quotidiani dalle foreste della Val di Vara per produrre in Italia 100 Milioni di Tonnellate all'anno di biomassa certificata con la pulizia dei boschi raccogliendo aghi di pino, pigne, foglie, ricci, alberi morti, rami, specie invasive, o alberi troppo vicini, trasformando i boschi in una specie di parchi custoditi in cui effettuare tagli a rotazione senza fretta, dando reddito a decine di migliaia di persone. Con la biomassa Schietti intendeva produrre oltre a pellet anche concime e mattoni per edilizia da utilizzare per stivare anidride carbonica. La campagna aveva anche lo scopo con la pulizia dei boschi di salvare il paese dal dissesto idrogeologico e prevenire inondazioni e incendi. La campagna ha contribuito al finanziamento pubblico in alcuni regioni della pulizia dei boschi e all'introduzione del marchio PEFC per le foreste certificate. Schietti aveva denominato il suo pezzo di bosco Parco della Pace, Scuola dello Sfruttamento Razionale delle Foreste e sperava di poterci portare in visita le scuole del circondario e fare dei corsi per conferire un diploma ai lavoratori della foresta.

Ps4: fra le varie ricerche e campagne ideate e condotte da Schietti, che forse avrebbero meritato più attenzione, e che ognuno può migliorare a suo piacimento, ricordiamo:



- nel caso venisse data energia in tutto il mondo un elettrodomestico di varie dimensioni (la Serpentina di Schietti) che produca acqua potabile desalinizzata, di condensa, depurata o riciclata per uso domestico, industriale od agricolo
- le torri di condensa e altri metodi per produrre acqua senza corrente elettrica
- produrre per le docce domestiche modelli simili ai nebulizzatori da giardino per consumare massimo 1-3 litri di acqua calda al minuto invece di 9-12 litri con quelle coi fori grandi in uso

acqua-ozonizzata-agricoltura-muffe-batteri-insetti-virus-pesticidi-antiparassitari-cibi-bio

- l'utilizzo di acqua ozonizzata e acqua elettrolizzata come antiparassitari ecologici per eliminare muffe, insetti, virus e batteri in agricoltura e rendere bio quasi tutti i prodotti della terra (nel 2015 dopo tanti anni di lotta sembrano iniziati i primi studi scientifici seri con risultati positivi, vedi foto. Non risulta da internet che altri prima di Schietti abbiano lottato per questo utilizzo dell'acqua ozonizzata tant'è che per anni inviava come esempio ozonizzatori di tipo biomedicale). Vanno fatti però anche studi sulla pericolosità dell'acqua ozonizzata come inquinante se si dissolve o rimane concentrato negli strati bassi dell'atmosfera.
- erbicidi in  agricoltura a base di vapore acqueo bollente a 300-400 gradi da spruzzare in piccoli quantitativi sulle erbe infestanti in modo molto mirato con attrezzature apposite, oppure piastre tipo ferro da stiro o rulli sempre a 300-400 gradi da appoggiare sul terreno senza toccare le piante coltivate. E quindi disposizione delle coltivazioni in modo che si riesca ad usare questi metodi con macchinari che producono il calore col motore invece che raffreddarlo ad acqua come nelle auto.
- trattamento dei generi alimentari in particolare frutta, verdura, pesci e carni, con acqua ozonizzata prima di essere messi in vendita in modo che durino alcuni giorni in più e si riducano gli sprechi di cibo
- una lavatrice ed una lavastoviglie ad acqua ozonizzata che non utilizzino detersivi e acqua calda
- un ozonizzatore da toilette per produrre sapone, shampoo, collutorio
- depuratori di acque reflue ad acqua ozonizzata
- i metodi migliori per la raccolta differenziata della spazzatura ed il riciclaggio di carta, vetro, plastica, rifiuti umidi, metalli, rifiuti tossici e pericolosi

vaschetta anti malaria zanzare lotta rimedio contro uova
- una vaschetta trappola contenente acqua stagnante per attirare le zanzare a deporre le uova che ogni tre giorni sostituisce, bolle od ozonizza l'acqua, oppure la bacinella nera con dentro acqua e sulla superficie dell'olio di vaselina vicino ad una luce sulla cui superficie le zanzare si appoggiano senza più riuscire a volare via
- disinfestazioni antizanzare a base di acqua ozonizzata
- modelli di moto con freno motore maggiorato per diminuire il rischio di cadute sul bagnato, in curva, sullo sterrato
- caschetti air bag e giubbotti imbottiti per ciclisti e motociclisti, un foro all'altezza delle orecchie nei caschi per motociclisti
- carrello per trasportare tavole da surf monoruota grossa tipo carriole invece del due ruote piccole scomodo che non curva e affonda nella sabbia
- le riserve di pesca, il divieto di pesca per alcuni pesci per un paio d'anni, l'aumento delle tasse per il pesce di mare o altri metodi per ridurre i consumi come l'abolizione della vendita di pesce pescato nei supermercati e l'acquisto di licenze di pescherie con soldi statali in modo da chiuderne qualche migliaio senza più dare nuove licenze. Barriere frangiflutti per salvare i litoranei. Omega 3 assunti con l'olio di lino invece che col pesce
- divieto di caccia e divieto produzione pallini al piombo dato che solo in Italia vengono sparati ogni anno 17500 tonnellate di pallini al piombo avvelenando fiumi, laghi, stagni, campi coltivati, la falda acquifera, entrando nel cibo e nell'acqua, causando milioni di casi di avvelenamento. In alternativa bird watching, safare fotografici, concorsi e premi per le foto migliori
- un metodo per raccogliere plastica negli oceani che sfrutti decine di navi che già viaggiano in mare nei punti di convergenza delle correnti e che potrebbero raccogliere qualche centinaio di chili di plastica ad ogni viaggio oppure una nave apposita ad energia solare ed eolica
- l'utilizzo degli insetti, in particolare le locuste, per nutrire polli, tacchini, faraoni, trote e salmoni, da alimentare con erba e foglie di parchi e giardini, potature di boschi e scarti agricoli invece che bruciarli e la produzione di concimi organici con i loro escrementi
- la produzione di cellulosa dagli sfalci delle pannocchie di mais e di girasole invece che bruciarli per produrre energia o lasciarli marcire nei campi
- la coltivazione della canapa sativa senza THC per produrre cellulosa, fibre tessili, alimenti per animali, rigenerare terreni e rendere produttivi terreni aridi, mietendola 2 settimane prima della fioritura con multe salate e sequestro del raccolto a chi la fa fiorire creando il sospetto che sia stata ibridata con canapa indica per produrre droga
- l'utilizzo di prodotti alternativi a quelli che contengono olio di palma (non basta riportare negli ingredienti olio di palma anche se è stata una grande vittoria, bisogna vietare la pubblicità di questi prodotti e tassarli come i superalcoolici)


- il finanziamento di coltivazioni come l'argania spinosa, il prosopis tamarugo, il karitè, il baobab, il pistacchio, il mandorlo, l'olivo in regioni semiaride come il Subsahara tramite la realizzazioni di cisterne con grosso impluvio ogni 4-12 piante (od ogni 100-200 piante) a seconda delle precipitazioni nella stagione delle piogge per conservare l'acqua tutto l'anno, e se fosse anche per 2-3 anni in caso di siccità. Gli impluvi sarebbero ottimi anche per orti, piccole coltivazioni ed uso civile.
- le piante sempreverdi nei parchi e giardini, le siepi e gli arbusti lungo i marciapiedi, i boschi in verticale nei palazzi, per aumentare il verde nelle metropoli
- l'allargamento di alcuni metri delle siepi a bordo delle coltivazioni creando una rete continuativa di vegetazione per vaste aree, sfruttabili per la produzione di biomassa
- acquisto delle foreste e delle aree naturali in pericolo da parte di un fondo internazionale in cui tutti i paesi devono versare una quota a nome dell'ONU o di organizzazioni ecologiste riconosciute
- coinvolgere i popoli indigeni nella difesa delle foreste perché gli appartengono, sono i loro territori nativi e quindi spesso non si tratta solo di distruzione dell'ambiente ma di vero e proprio furto di terreni e sopraffazione dei più deboli.
- salvataggio delle foreste con coltivazioni estensive di prodotti farmacologici naturali (per esempio uncaria) o cibi alternativi (per esempio noce amazzonico)
- tassa sui pannolini usa e getta come prodotto di lusso e omaggio alle giovani mamme di pannolini riutilizzabili dato che i pannolini usa e getta per bambini rappresentano il 5% dei rifiuti e consumano milioni di tonnellate di pasta di legno per cellulosa
- tetti ed auto bianchi per riflettere la luce nello spazio riducendo la temperatura al suolo e quindi l'effetto serra



- un mini-elicottero-drone antincendio doppia elica con cisterna ed idrante per direzionare dall'alto, anche oltre i 150 metri, il getto d'acqua sul fronte del fuoco quando le condizioni dell'incendio lo permettessero, o bagnare la zona di foresta prima che venga raggiunta dalle fiamme
- divieto di commercializzazione di legname e biomassa non certificata



- divieto di commercializzazione o tassazione, o certificazione della carbonella vegetale per grill per arrivare a coltivazioni apposite senza tagliare foreste od utilizzo di cucine solari
 - divieto commercializzazione della carne di animali selvatici delle foreste e distribuzione legumi e verdure in scatola
- creazione nelle zone boschive di tutto il mondo di migliaia di piccole parchi trasformati in Scuole dello Sfruttamento Razionale delle Foreste per portarci in visita le scuole del circondario e fare dei corsi per conferire un diploma ai lavoratori della foresta
- la pulizia dei boschi per raccogliere aghi di pino, pigne, foglie, ricci, alberi morti, rami, specie invasive, o alberi troppo vicini, trasformando i boschi in una specie di parchi custoditi in cui effettuare tagli a rotazione senza fretta, dando reddito a decine di migliaia di persone.

doppi vetri cellophane tendina attillata spessa freddo risparmio energetico fai da tedoppio vetro cellophane economico risparmio energetico fai da te

- i doppi vetri in cellophane dal costo irrisorio, o con la pellicola autoaderente (come quella sugli schermi tv nuovi, ma più spessa), con tende pesanti
- un metodo per quadrare il cerchio (a ritroso dal quadrato facendo tornare i conti), per cavare un ragno dal buco (con un aspirapolvere potente) e trovare un ago in un pagliaio (con una potente calamita).
- cancellarsi dalle inutili newsletter commerciali di società che inviano anche una mail al giorno considerando che 8 mail producono CO2 come 1 km in auto
- la tassazione della carne di mammifero e di altri cibi dannosi come l'olio di palma e gli alcoolici (in parte già diffamati)
- l'utilizzo dei legumi invece della carne
- il finanziamento ai consumatori di prodotti utili sostenibili per aumentare il PIL (in parte già adottata in Italia attraverso la restituzione dei soldi con sconti sulle tasse)
- i mercatini per abusivi in spazi appositi in modo che chi non sa cosa fare possa tentare di inserirsi nel commercio
- comitive culturali che girano il mondo per sensibilizzare su problemi con mostre itineranti e spettacoli nei centri anche di piccole città o in fiere coinvolgendo anche scuole e aziende
- la vita in comunità tipo monasteri laici moderni per ridurre natalità, malattie, solitudine, droga, criminalità, problemi di vecchiaia, ridurre i costi ed i consumi
- un premio a chi non fa figli ed utilizza la spirale
- campagne contro la sovrappopolazione spiegando la Dottrina di Schietti che non abbiamo creato noi il mondo, non siamo a casa nostra e non ci sono risorse per tutti, con liste di pro e contro sulla scelta di avere figli
- un piano demografico per stabilire approssimativamente da quante persone possa essere abitato il mondo, ogni nazione ed ogni città in base alle risorse per migliorare le politiche a lunga scadenza dei governi
- la retribuzione di volontari in prodotti in eccesso convenzionati attraverso buoni acquisto su tessera elettronica (cinema di pomeriggio, hotel bassa stagione, ristoranti poco frequentati, biciclette per bambini, maglioni di pile, cacciaviti, libri, prodotti in saldo, biglietti di autobus e treni)
- vitto, alloggio, buoni acquisto e reddito di cittadinanza a volontari disoccupati che si mettono al servizio fisso di comuni, ospedali, parrocchie, organizzazioni di volontariato, per sopperire alle croniche carenze di organico
- premio annuale in buoni acquisto o medaglia a chi non commette reati, è in buona salute, non ha preso multe, si sottopone ad esami preventivi
- servizio civile retribuito in buoni acquisto elettronici
- la laurea di vita con riconoscimento pubblico  e diploma universitario per chi nel corso della sua carriera ha svolto oltre 30 mansioni con datori di lavoro che certificano via via le varie specializzazioni da poter esibire come esami di università
- la pratica del raddoppio nel caso un ragazzo pur di lavorare accetti di svolgere una mansione poco retribuita: i genitori, i fratelli, i parenti gli raddoppiano lo stipendio (o la metà, un terzo, un quarto in più) a patto che però non venga speso e venga investito a medio lungo termine magari nel mutuo di una casa o in btp o  in monete d'oro, in modo che il giovane possa mostrare alla fidanzata (o al fidanzato) di avere un risparmio sicuro, una famiglia alle spalle e di essere di buona volontà pronto a tutto in attesa di un lavoro migliore. Una variante può essere che se il giovane risparmia 100 o 200 euro al mese, gli vengano raddoppiati aggiungendo altri 100 o 200 da investire a medio-lungo termine insieme.
- una scuola più pratica meno nozionistica dove si imparino anche mestieri manuali, con gite in natura ad ogni cambio di stagione e in cui i più grandi insegnino ai più piccoli essendo che non ci sono più le famiglie numerose in cui fratelli maggiori insegnavano ai minori
- piani occupazionali nazionali, macroregionali e mondiali, a 10-15 anni, per facilitare gli studi con elenchi dei lavori possibili anche quelli in proprio o saltuari per facilitare la scelta di persone poco fantasiose verso specializzazioni poco note magari in luoghi nemmeno immaginati
- i gruppi di familiari, di parenti e di amici che si autorganizzano per sopravvivere
- investimenti certificati garantiti come per esempio Eurobond inflationed link con garanzia della restituzione sicura dell'investimento senza rischi di fallimento e vincolati all'inflazione.
- la riforma di alcuni culti religiosi come l'islam, il cristianesimo, l'ebraismo, il buddismo, l'induismo, attraverso nuovi profeti che introducono dei nuovi comandamenti come non inquinare, non discriminare, non fare figli in eccesso, rispettare le donne e i bambini, come in parte sta facendo Papa Francesco, e quindi la Dottrina di Schietti
ciliegi-in-fiore-ceres-cerere-ceresi-cerese-dea-madre-fiore-hanami-madre-natura

- il culto della Dea Madre nella storia
- diffondere il culto della Dea Madre, Madre Natura, lo spirito divino femminile, per sensibilizzare ulteriormente sulle tematiche della difesa dell'ambiente e delle donne
- esportare in tutto il mondo la festa di Hanami che si svolge in Giappone sotto i ciliegi in fiore (i Ceresi, da Ceres la Dea Madre) perché è uno dei momenti migliori per cogliere la sensazione di Madre Natura, la Dea Madre e rimanere qualche ora in grande grazia, serenità, gioia, bellezza, misericordia, pace, anche pregando. Quindi mettere in tutti i parchi qualche ciliegio.
- valorizzare le feste tradizionali popolari in onore di Madre Natura nel caso modernizzandole
- la conversione dei leader dei poteri occulti, delle banche e dei governi attraverso un cambio di sguardo sul mondo in cui viviamo come potrebbe essere la Dottrina di Schietti e il culto della Dea Madre.
- un comune riconoscimento a livello mondiale di uno stile di vita positivo con le principali regole da seguire per stare bene psicofisicamente
- gli ideali nobili che danno senso alla vita come salvare il mondo, proteggere l'ambiente, difendere le donne e i bambini, aiutare i bisognosi, educare i popoli, consigliare saggiamente i potenti, darsi una missione positiva
- l'istituzione della giornata mondiale della buona azione con concorsi fra gli studenti per elencare 100 possibili tipi di buone azioni e diffondere l'abitudine di compiere almeno una buona azione al giorno istituendo il Movimento Internazionale della Buona Azione al Giorno
- distribuzione da parte dei comuni del manuale del buon cittadino
- la lotta al terrorismo e alla criminalità attraverso il denaro elettronico mondiale con l'abolizione delle banconote per lo meno quelle di grosso taglio da 50 euro (dollari, sterline,...) in su, la limitazione dei prelievi e versamenti in banca e pagamenti sopra i 100 euro solo elettronici
- la tesi secondo cui è meglio non legalizzare alcuni comportamenti sbagliati molto diffusi come fumare hashish, giocare d'azzardo e andare a prostitute, ma nemmeno punirli duramente in modo da non facilitarli, ma nemmeno reprimerli ed intasare tribunali rafforzando opposizioni estremiste. Trovare una via di mezzo
- alternative alla prostituzione (informarsi sulla tratta di esseri umani, guardare opere d'arte contro il femminicidio, uscire con un'amica senza implicazioni sessuali, pagando, o meglio offrendo, per andare a ballare, a ristorante,  al cinema,  a feste, o trovare un'amica fidata che si limiti a fare qualche massaggio evitando professioniste, o un'amica virtuale con cui mandarsi qualche mail semmai facendo dei regalini economici o pagando qualcosina, massimo la cifra che si avrebbe speso per offrire un aperitivo, senza illudersi e farsi truffare; poi la castità e l'astinenza resistendo qualche giorno senza fare sesso, risparmiare i soldi per la vecchiaia, farsi una sega, giurare di non pagare per fare sesso, una risana per dormire del supermercato, pensarci bene a mollare la fidanzata o la moglie, andare in chiesa tutti i giorni a dire una preghiera e fare un'offerta di 1 euro chiedendo la protezione di qualche santo, appendere un ferro di cavallo all'insù, pensare ad altro, fare yoga, diventare vegetariani, andare a fare una gita in mezzo alla natura, abbordare qualche ragazza nella speranza di trovare una fidanzata offrendo)
- alternative agli alcoolici ( sport, volontariato, spremute d'arancia, frullati di frutta, cocktail analcoolici, pastiglie di polivitaminici con sali minerali, dieta)
- alternative alla droga (per esempio il noni alla cocaina; l'hashish all'eroina; il luna park agli acidi; cambiare compagnia, cambiare città, andare in comunità; giurare di non drogarsi mai per nessun motivo; bere una tisana passiflora, melissa, camomilla per rilassarsi; mangiare del cioccolato che contiene thc come l'hashish; andare in palestra, in piscina o al campetto di basket se si vuole stare in compagnia; prendere delle pastiglie di acido folico multivaminiche se ci sente depressi o si è carenti di microelementi)
- Internet di Schietti con appositi pc, tablet e smartphone di Schietti che possono caricare solo un navigatore apposito che riesce ad entrare solo in alcune migliaia di siti certificati come Youtube, Facebook, Corriere della Sera, Amazon, Googlemaps,... con un motore di ricerca che offre risultati solo fra questi siti.
- la teoria secondo la quale oltre il secondo difetto grave una relazione vada messa in crisi, o perlomeno starsene sulle proprie, perché ci sono anche i difetti gravi che non vengono visti, quelli che non si considerano difetti gravi, ma lo sono, e probabilmente si è già in un mare di guai, o lo si sta finendo, come milioni di persone che hanno debiti, vizi, fanno incidenti o commettono reati e si rovinano la vita
- la tesi secondo cui milioni di donne hanno un quoziente intellettivo superiore agli uomini tramite la pubblicazione una volta all'anno, l'8 Marzo, sui principali media dell'elenco delle donne laureate a pieni voti con una bella foto di gruppo.
- la tendenza naturale sociale dei governi ad autodistruggere il mondo per via del fatto che quando si sbaglia grossolanamente si sente il bisogno di aggravare la situazione invece di recedere e cambiare rotta, come a livello personale chi va a 140 kmh che sente il bisogno di accelerare, di chi litiga a voce che vorrebbe passare alle mani, di chi beve due bicchieri di superalcolici che vorrebbe prendere anche il terzo, di chi mangia due fette di torta che vorrebbe assaggiare anche la terza
- le miniere di stagno in Cornovaglia e quelle di rame nel Sinai all'età nel bronzo e le origini del traffico di armi e dei sobillatori di conflitti fino al piano delle 3 guerre mondiali
- la storia dei commerci mondiali a cominciare dai Fenici e dai Greci, passando attraverso le Repubbliche Marinare, la Compagnia delle Indie, fino ai trattati mondiali del WTO
- la rivoluzione industriale, i poteri occulti, le banche, le banconote di carta, le multinazionali, i mercati finanziari
- il Nuovo Ordine Mondiale, il G8, il G20, l'ONU
- l'adozione di un marchio di qualità mondiale per i prodotti che rispettano i diritti dei lavoratori, dell'ambiente e dei consumatori in modo che anche piccole aziende dal nome poco conosciuto abbiamo la possibilità di arrivare al grande pubblico grazie al marchio di qualità di un comitato etico di controllo internazionale
- suddivisione delle produzioni sostenibili con tutti i paesi del mondo dando reddito anche nei paesi poveri aiutando gli scambi fra di loro
- serpentone economico mondiale a cominciare da euro, sterlina e dollaro e poi dal G20, simile al vecchio serpentone europeo, per fissare i tassi di scambio almeno di 6 mesi in 6 mesi facilitando i pagamenti elettronici
- la lotta alla malasanità introducendo una catalogazione dei vari tipi di malasanità e un sistema di feedback per medici ed ospedali
- la cura dei batteri resistenti agli antibiotici con mix di medicinali naturali (propoli, bromelina, echinacia, uncaria, aglio, sambuco, argento colloidale, fluimicil, mix di vitamine e sali minerali)
- la prevenzione del cancro con integratori naturali (sulforafano, licopene, vitamina c), frutta e verdura e stile di vita sano.
- i pastiglioni da prendere uno al giorno con dentro almeno 12 vitamine e 10 sali minerali tra cui Acido Folico, Vitamina B12, Selenio, Vitamina C, Ferro, Rame per prevenire Alzheimer, cancro, osteoporosi, depressione, malattie di ogni genere.
- la tendenza naturale a peggiorare la situazione quando col progresso si risolvono problemi come con i farmaci che curano le malattie, ma aumenta l'età media, i malati di alzheimer, le spese sanitarie, le malattie rare, i tumori, la resistenza agli antibiotici, la popolazione e quindi bisogna mettere dei limiti come non accanirsi con gli anziani, non intestardirsi con le cure, creare alternative a fare famiglia e figli, usare metodi anticoncezionali. Quindi non esagerare col progresso se no la situazione diventa catastrofica anche se apparentemente si crede di aver risolto tutti i problemi. Un po' di problemi van risolti, ma non importa se non vengono risolti tutti
- un marchio di qualità per professionisti di ogni tipo con feedback al consorzio di tutela schiettista con elenchi dei professionisti pubblicati on line con tanto di voto da 1 a 5 dei clienti visibile da tutti

vespasiano-toilette-bus-wc-furgone-bagno-cesso-itinerante-manifestazioni-pubbliche
- i furgoni con doccia e toilette a pagamento, con sistema di pulizia automatizzato ad acqua ozonizzata, da utilizzare in sostituzione dei cessi chimici nei centri storici, ai concerti, alle partite, nei parchi, nelle spiagge (nella foto il toilette bus sperimentato nel Febbraio 2016 a Milano città natale di Schietti dopo anni e anni di proteste e lettere al sindaco. Da internet non risulta che altri avessero avuto prima di Schietti l'idea geniale)
- riempire nuovamente il Lago D'Aral tramite il divieto di coltivazione del cotone in Uzbekistan sostituendolo con la fibra tessile della canapa sativa che richiede molto meno acqua. In questo modo gli affluenti del Lago D'Aral tornerebbero ad avere acqua in abbondanza e il lago non si prosciugherebbe più
- il riscaldamento delle case elettrico con pompe di calore o altri metodi invece di gas e olio combustibile, sfruttando l'energia elettrica nel caso venisse prodotta in grandi quantità
- una stufetta elettrica retroalimentata con un Motore Stirling che sfrutta il calore prodotto per produrre energia per aumentare la potenza della stufetta
- il doping placebo per atleti esuberanti
- tante altre invenzioni ed idee, di cui almeno 20-30 abbastanza buone, di cui alcune già copiate da altri come per esempio il condensatore di acqua potabile portatile ad energia solare, la pentola col termometro per cuocere sotto il punto di fumo dei grassi, o il letto che si richiude su se stesso in caso di terremoto per proteggere dal crollo del soffitto, o il mattone di canapa, piuttosto che il funerale Schiettista con la dispersione delle ceneri nel luogo naturale preferito.

viva la vita amore pace colori gioia allegria

Ps5: per approfondire la Dottrina di Schietti bisogna parlare di novità in campo religioso. La più importante è che nessuna religione è riuscita a dimostrare di avere un chiaro mandato da Dio e poteri paranormali conferitegli quali evidenti miracoli. Nessuno è riuscito a chiarire dove viviamo e cosa sia la Terra. Quindi non siamo a casa nostra e dobbiamo andare cauti e decidere insieme a livello mondiale in pace perché Dio non ci ha dato in gestione il pianeta e non ne abbiamo uno di scorta. Poi l'altra novità importante è che forse oltre ad un Dio Padre c'è una Dea Madre, cioè Madre Natura anche se di Dio Padre e quindi anche di Dea Madre si può dire pochissimo perché non sappiamo nulla. Però c'è uno spirito divino maschile e uno femminile. Madre natura è femminile. Anche se potrebbe essere un Dio con doppia natura. Però si deve parlare dello spirito femminile perché la natura viene distrutta e le donne represse anche se appunto di Dio non si sa nulla o quasi. Poi per il resto son quasi tutti d'accordo. C'è la luce e il Regno dei Cieli, anche Schietti l'ha visto in un viaggio nella mente nel 1989. Quando arrivò in cima al mondo mentale vide le mura di pietre preziose e la porta del Regno dei Cieli si schiuse lasciando uscire una luce che lo colpì in fronte illuminandolo. L'hanno visto tantissimi mistici questo Regno dei Cieli e nella luce sembra siano contenute le grazie, le virtù o carismi se preferite: la pentecoste dei cristiani o l'illuminazione di Budda. Poi ci sono stati mentali di luce tipo Paradiso e di buio tipo Inferno. Se si fa giusto si va verso la luce e se si sbaglia verso l'inferno buio e tormentato e quindi c'è la sensazione che la vita sia una specie di scuola con premi e punizioni. Chi sbaglia tanto e riceve tante punizioni crede di essere in una specie di galera. Anche chi è meno fortunato o a chi hanno fatto del male. In ogni caso la vita è un'avventura con delle prove da superare. In caso di sbagli ci si può redimere con fatica, il famoso Purgatorio. Si può supporre che questi stati mentali siano anticipazioni dell'aldilà. Le preghiere un po' aiutano, per lo meno a concentrarsi e ad attirare stati mentali positivi, e Schietti ne ha scritte alcune molto belle alla Dea Madre, inneggianti alla vita e alla saggezza. A volte avvengono fatti anomali che fanno capire che c'è un senso profondo nell'esistente e che meritano di essere ricordati o approfonditi. Si sa poco altro. Non c'è nessuna religione che abbia altre cose particolari da dire. Ci sono stati profeti saggi come Mosè, Gesù, ma anche Maometto, Budda e vari altri che hanno dato vita a grandi movimenti che però devono essere rimodernati per esempio con l'ecologismo. Quindi servono nuovi comandamenti come non inquinare, aiuta i bisognosi, rispetta le donne e i bambini, non discriminare, stai in forma, non eccedere col progresso, non accanirti su anziani e malati, contieni il numero dei figli, datti una missione di vita saggia che dia senso alla tua esistenza, fai tutti i giorni delle buone azioni. Però se si capisce che per ogni buona azione si riceve un premio e per ogni sbaglio una punizione è facile capire che anche Satana e i suoi adepti non possono sfuggire a questa legge. Quindi anche le leggi degli stati si devono rifare alla "scuola" in cui viviamo cercando di capire cosa sia giusto e cosa sia sbagliato in base ai premi e alle punizioni divine, ordinando la giustizia e tralasciando i reati minori. Un omicidio anche in natura verrebbe punito con la vendetta e comunque il colpevole vivrebbe sempre in apprensione con sensi di colpa commettendo nuovi sbagli, emettendo energia negativa che lo renderebbe inviso. Però bisogna fare giusti processi con giuste pene come in teoria se non ci fosse corruzione dovrebbero cercare di fare i vari poteri degli stati. Mentre un indigestione per esempio non c'è bisogno di punirla perché ci pensa già Madre natura e quindi migliaia di reati minori non devono intasare la aule di giustizia. Il reato di stringa slacciata al massimo uno inciampa. Poco altro. Non ci sono altre novità spirituali. Non si può sperare di essere felici pienamente in terra altrimenti non si capirebbe che la salvezza è ultraterrena, ma compiendo buone azioni si vive meglio. Il sesso va fatto con moderazione non alla ricerca di piaceri estremi. Son tutti d'accordo che sia bello, ma può diventare pericoloso e fare stare malissimo quindi va fatto con amore e cautela riducendo natalitá, aborti, prostituzione, tradimenti, sadomasochismo e malattie. Anche col cibo e altri piaceri occorre saggezza e moderazione. E quindi Schietti ha scritto centinaia di aforismi ( 2003, 2013 ) e voleva fondare il Movimento Internazionale della Buona Azione al Giorno per indirizzare i popoli verso comportamenti saggi a cominciare dalla Giornata Mondiale della Buona Azione in cui unire concretamente tutti i Movimenti mondiali finalizzati a compiere azioni giuste che fanno stare bene.

Ps6: nel caso venissero utilizzati i  metodi di Schietti per produrre energia e gli spettassero le royaltees di centinaia di miliardi all'anno, evidentemente creerebbe un Fondo Schietti per finanziare il Movimento Internazionale della Buona Azione e la Giornata Mondiale della Buona Azione, finanziando lo sviluppo nei paesi poveri in modo che il fondo cresca, trovando il modo che venga gestito bene da una commissione elettiva composta anche da membri delle principali organizzazioni ecologiste, umanitarie e religiose e delle principali banche in base alle idee fondamentali racchiuse in poche righe nella sua  Dottrina. Conoscete tutti le finalità del Movimento Internazionale della Buona Azione:

1) L’istituzione della Giornata Mondiale della Buona Azione per coinvolgere miliardi di persone al nostro Movimento in senso ampio come insieme di tutte le religioni, associazioni laiche, istituzioni ed organizzazioni di volontariato che aderiscono alla Dottrina di Schietti
 2) Nella Giornata Mondiale della Buona Azione, durante l’ora di religione o di educazione civica nelle scuole indurre gli studenti ad aderire al nostro progetto compilando un elenco di 100 buone azioni a cui attenersi nel corso della vita
 3) L’elenco di 100 buone azioni che si potrebbero fare da diffondere in internet e sui media nella Giornata Mondiale della Buona Azione, premiando gli elenchi migliori con concorsi, anche con votazioni fra migliaia di proposte per stilare una classifica delle migliori.
 4) Il servizio civile obbligatorio di un anno retribuito in buoni acquisto su carta di credito elettronica per prodotti in sovrappiù (come cinema di pomeriggio, biglietti dell’autobus o dei treni, biciclette per bambini, hotel in bassa stagione, prodotti in saldo, ristoranti convenzionati, partite di calcio) per suddividere fra tutti i lavori che non vuole svolgere nessuno in modo da sopperire alle carenze di organico. Al limite una penale per potersi esentare. Volendo per disoccupati un mese o due all’anno la possibilità di prestare ulteriore servizio civile. Le transazioni dei buoni premio elettronici ovviamente verrebbero tassate elettronicamente per rimpinzare il fondo con cui retribuire i volontari.
 5)  Invitare i sindaci a preparare un depliant con i comportamenti utili per aumentare il senso civico dei cittadini e migliorare la vita nelle città. Consegnare ai sindaci un elenco di 100 suggerimenti per una corretta amministrazione, ognuno il proprio.
 6) Ovviamente una raccolta fondi mondiale per alcuni progetti mirati di organizzazioni riconosciute dall’ONU da pubblicizzare nella Giornata Mondiale della Buona azione
 7) Invio a tutti i Primi Ministri del mondo di un vademecum con 100 suggerimenti per migliorare i servizi e la qualità della vita nei loro paesi. Ognuno il proprio.
 8) Coordinamento di iniziative nelle giornate mondiali dedicate alle più svariate tematiche per sensibilizzare tutto l’anno su problemi specifici
9) Un premio annuale alle migliori iniziative mondiali nei vari settori
10) Finaziamento di progetti utili con i fondi del Motore Schietti

Schietti non realizzerebbe parrocchie molto costose con chiese alla Dea madre, sono tutte in perdita quelle dei principali culti e delle organizzazioni ecologiste ed umanitarie, richiedono molti soldi. Sicuramente realizzerebbe un sito internet di riferimento nelle principali lingue con raccolte di adesioni per le principali campagne di tutte le organizzazioni sia in forma di firme, che raccolte fondi e vendita di prodotti per autofinanziarsi. Organizzerebbe anche un forum tipo "yahoo answer" dove chiunque possa inserire domande di richiesta di aiuto (dalla compilazione del modulo delle tasse personali a suggerimenti per le proprie iniziative), stipendiando un piccolo gruppo di tecnici per offrire consulenza, ma lasciando che siano le persone stesse ad aiutarsi l'una con l'altra accumulando buoni premio quando venisse scelta la loro consulenza. Finanzierebbe sicuramente un piccolo centro di ricerca con esperti in buona fede, ma ce ne sono già tanti e quindi magari risulterebbe più comodo finanziare qualche università per condurre degli studi su prodotti o idee che però verrebbero valutati dal suo centro ricerche e da quello delle principali organizzazioni aderenti al suo Movimento. Quindi niente struttura umana con migliaia di dipendenti come le chiese con i loro preti. Meglio una struttura agile che aiuti le iniziative dei singoli, di piccoli gruppi e di grandi organizzazioni non solo a fondo perduto, ma rendendo con calma i soldi senza speculare, in modo che possano tornare utili anche per altri, o diventando soci delle iniziative suddividendo il rischio. Schietti non esclude però la creazione di monasteri laici schiettisti o se preferite comunità in cui persone che non desiderano avere figli possano vivere insieme dedicandosi ad attività utili. Se venisse utilizzato il brevetto di Schietti e gli venissero riconosciute le royaltees, essendo che non ha figli e devolverebbe tutto al Fondo Schietti, c'è la possibilità per secoli e secoli di sistemare tutti i problemi ambientali del mondo, premiare i migliori, aiutare tutte le organizzazioni finalizzate al bene e milioni di casi specifici di bisognosi.  Per risparmiare sui costi organizzativi se l'ONU aderisse alla sua Dottrina si può pensare di donargli il brevetto del suo motore. E quindi nel caso venisse utilizzata un'invenzione diversa da quelle di Schietti la proposta è di non fare come coi petrodollari finiti nelle tasche di egoisti e menefreghisti, ma di convincere l'inventore o le compagnie elettriche a devolvere i guadagni all'ONU ed ad un Fondo Mondiale come quello di Schietti.