Gli articoli fondamentali: Motore Schietti - Dottrina di Schietti - Movimento Schiettista - Denuncia per Genocidio. Scorri l'Home Page per tutti gli articoli.

Effetto Serra: alcuni articoli di Schietti su Innalzamento mari, Desertificazione, Riserve di petrolio, Cicloni, Bombe d'acqua, Albedo, Permafrost, Invasione insetti

Nel 1989 Schietti ideò ed organizzò la prima campagna mondiale contro l'effetto serra coinvolgendo persone ed organizzazioni in oltre 40 paesi fra cui la clamorosa manifestazione di Milano di 10 mila persone per salvare le foreste di tutto il mondo in particolare l'Amazzonia - La lotta deve continuare




I GHIACCIAI GROENLANDESI APPOGGIATI SULLA MELMA SCIVOLANO 50 METRI AL GIORNO NEL MARE- SE SI SCIOGLIESSERO TUTTI I MARI SALIREBBERO DI 7 METRI

- L'altezza del ghiaccio varia da 1500 a 2500 metri - Nel 2016 anno record di fusione anomala - Serve il Motore Schietti -  Una catastrofe annunciata -

Tutto dipende dalla velocità di scorrimento, se aumentasse come alcuni studi sembrano affermare sarebbe la catastrofe mondiale.

Da osservazioni satellitari si è scoperto che i tre maggiori ghiacciai della Groenlandia hanno cominciato a muoversi più velocemente. Sulla costa orientale, il Ghiacciaio di Kangerlussuaq e lo Jakobshavn Isbræ hanno raddoppiato la loro velocità dal 2002. Su quella occidentale, il Ghiacciaio di Helheim si muove di mezzo campo da football al giorno (50 metri al giorno).

Il motivo di una simile velocità è dovuta al fatto che alla base dei ghiacciai c'è melma, acqua e fango, e non ghiaccio. Quindi non c'è una base di ghiaccio con un forte attrito, ma acqua e fango che fanno una specie di cuscinetto scivoloso.

La catastrofe sta avvenendo per via di alcuni correnti calde che stanno lambendo la grande isola. La temperatura media in Groenlandia è cresciuta di oltre 5 gradi, molto di più che in tutto il resto del mondo e quindi sta aumentando lo scioglimento dei ghiacci  e lo scorrimento più rapido.



La calotta glaciale della Groenlandia, detta anche Sermersuaq, occupa circa l'82% della sua superficie per complessivi 1,71 milioni di km² ( 5 volte l'Italia) e se si sciogliesse causerebbe l'innalzamento del livello del mare di 7,2 m.

L'altezza media è di 2.135 m, mentre il suo spessore è generalmente maggiore di 2 km con alcuni massimi di oltre 3000 m.

Alcune stime nel cambiamento della massa della calotta glaciale della Groenlandia suggeriscono che si stia sciogliendo al ritmo di circa 239 km³ all'anno. Il livello del mare in questi ultimi anni cresce di oltre 1-2 millimetri all'anno per via dello scioglimento dei ghiacci groenlandesi.

I mari stanno crescendo di 0,5 cm all'anno, 14 cm negli ultimi 35 anni. Altre cause la dilatazione termica, lo scioglimento dei ghiacciai alpini, lo scioglimento del ghiaccio antartico, lo scioglimento del permafrost canadese e siberiano.

Il punto è questo.

Se lo scioglimento proseguisse a questo ritmo nel giro di pochi decenni i mari si alzerebbero di almeno 30-40 cm solo per via dei ghiacci groenlandesi. Poi altri 30-40 cm per la dilatazione termica e le altre cause fanno 70-80 cm sicuramente per il 2045, come confermano gli studi che hanno portato agli accordi COP21.

Ma la temperatura del mondo si sta alzando sempre di più e il ritmo di fusione dei ghiacci in Groenlandia sta aumentando e così lo scorrimento dei ghiacciai verso il mare. I ghiacciai groenlandesi sono come dei fiumi che scorrono, scivolano velocemente.

Secondo alcuni miei studi può essere che nel 2025 l'ulteriore innalzamento della temperatura generi un'aumento impressionante della velocità di scorrimento.

Se guardate su google le foto della Groenlandia, i ghiacciai arrivano fino al mare. Se il mare è più caldo scioglie più rapidamente i ghiacci. E quindi subito altro ghiaccio scorrerebbe verso il mare a velocità superiore. E quindi il ritmo calcolato dagli esperti è sbagliato. Lo scioglimento sarebbe maggiore come dimostrerebbe l'estate 2016. Nel mare non ci sono più ghiacci che frenano la discesa. Il mare è libero per via dello scioglimento della calotta artica.

Lo scioglimento aumenterà esponenzialmente come sembrerebbero dimostrare alcuni studi della preistoria in cui per esempio la Pianura Padana era completamente sommersa dai mari anche se la temperatura non era molto più alta di quella attuale e la Groenlandia era ricoperta da foreste (come molte zone alla stessa latitudine di Canada e Russia).

Secondo i miei studi nel 2025 la velocità di scorrimento dei ghiacci triplicherà o quadruplicherà e quindi aumenterà esponenzialmente la velocità di scioglimento. La velocità non rimarrà costante. Il mare in Groenlandia si scalderà sempre di più perchè il Mar Artico non è più ricoperto dai ghiacci ed assorbe calore invece di rifletterlo, l'albedo e quindi le correnti calde aumenteranno come conferma la temperatura media in Groenlandia già salita di 5 gradi..

Nel 2025 secondo me i mari cresceranno di quasi 1-2 cm all'anno solo per i ghiacci groenlandesi. I più ottimisti affermano che avverrà solo dal 2035-2040 in poi quando la temperatura del mondo salirà di 3 gradi. Ma la temperatura in Groenlandia è già salita di 5 gradi, quindi sono studi sbagliati.



Ai ghiacci groenlandesi vanno aggiunti quelli antartici, in particolare lo Thwaites di cui parlavo in un altro articolo. Se l'acqua si alzerà di  altri 10 cm con il ghiaccio Groenlandese, nello Thwaites che poggia tutto sul mare e viene eroso da sotto, ci saranno immense fratture, si formeranno iceberg grossi come la Svizzera e il mare salirà di 3 metri. E in Antartide non c'è solo lo Thwaites, c'è anche il Pine e vari altri ghiacciai imponenti. Nel 2025 i mari potrebbero crescere di 5 cm all'anno.

Solo in Italia verrebbero cancellati il delta del Po, la costa della Toscana del nord, varie città in Puglia e Basilicata, il porto di Napoli e la periferia sud-ovest di Roma. Negli Stati Uniti sparirebbero un quarto della Florida e circa 300 chilometri di costa fra Boston e New York. In Asia annegherebbero Calcutta, l'estremità sud del Vietnam e la zona nord di Shanghai. Il PIL mondiale crollerà del 40%.

In base ai miei studi questo avverrà già a partire dal 2025. Secondo i più ottimisti avverrà dopo il 2035-2040, ma sono dati privi di senso perché in Groenlandia la temperatura è già salita di 5 gradi.

Conviene veramente il complotto per governare un mondo devastato da guerra, effetto serra, povertà per avere miliardi di poveri disposti a tutto per avere i soldi per comprare i beni primari monopolizzati?

Non credo sarà possibile vendere petrolio. Già nel 2025 ci sarà l'assalto ai distributori di benzina per distruggerli. I gasdotti verranno fatti saltare per aria con bombe.

Il mercato immobiliare nelle zone in riva al mare sta crollando. Nessuno vuole comperare e tutti vogliono incominciare a vendere.

Nel 2025 non si parlerà d'altro che del Motore Schietti e di Schietti che devolverebbe all'ONU il suo brevetto per ambiente e povertà, 500 miliardi l'anno, il Salvatore del Mondo.

Ci saranno centinaia di milioni di profughi climatici alle frontiere.

Lotta alla povertà, ecologismo, pacifismo diventeranno lotta al petrolio. La colpa di tutti i mali del mondo sarà il petrolio. Tutti se la prenderanno col petrolio.

Non aggiungo altro, vi ricordo che Schietti ha 3 chiare prove divine, 3 carte di rilevanza storica che potrebbero cambiare la storia umana, il Motore Schietti ( https://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/motore-schietti-energia-per-tutti-no.html ), La Dottrina di Schietti ( http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/la-dottrina-di-schietti.html ), e la visione di Madre Natura sotto forma di colombella bianca vicino al Drago verde. Schietti ha tante altre carte molto buone, come i ghiacciai della Groenlandia che appoggiano sulla melma, ma queste 3 possono cambiare la storia ed è tempo che vi attiviate e propagandiate lo schiettismo, vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/09/nasce-il-movimento-schiettista-fondato.html

Domenico Schietti
http://domenico-schietti.blogspot.it



DESERTIFICAZIONE DEL SAHEL - DECINE DI MILIONI DI PROFUGHI - LA COLPA DELL'EFFETTO SERRA

- Serve la Serpentina di Schietti alimentata dal Motore Schietti per produrre da 2500 a 250.000 litri  di acqua al giorno - I profughi aumenteranno - Bisogna lottare contro l'effetto serra

In Europa la gente non vuole essere invasa. Fra pochi mesi, massimo 2-3 anni capiranno tutti che la colpa è dell'effetto serra e distruggeranno i distributori di benzina e i gasdotti chiedendo il Motore Schietti.

Non c'è differenza fra profugo climatico, profugo per motivi economici, profugo di guerra, la colpa è sempre dell'effetto serra e quindi del petrolio, del gas, del carbone.

Secondo le stime dell'ONU e del Vaticano nel 2035 ci saranno 350 milioni di profughi climatici e la maggior parte farà pressione sull'Europa.

Ma non accadrà che all'improvviso nel 2035 ci saranno di colpo 350 milioni di profughi. Già adesso ce ne sono milioni. Fra un anno di più. Fra due anni ancora di più. Fra tre anni ancora di più. Nel 2025 la situazione sarà insostenibile e non si possono lasciare morire di fame decine di milioni di persone in campi profughi.

Con la Serpentina di Schietti alimentata dal Motore Schietti si potrebbero produrre da 2500 litri a 250.000 di acqua potabile al giorno al costo 1 cent al litro. Si potrebbe coltivare tutto il Sahel dando reddito a milioni di persone: vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/2500-litri-di-acqua-potabile-di.html

Il Sahel è grande 10 volte l'Italia ed è popolato da decine di milioni di persone. La terra è fertile e quindi con canapa, e alberi come argan, karitè, baobab, tamarugo, pistacchio, olivo, mandorlo e tante altre coltivazioni si potrebbe anche stivare carbonio.

Ma il boicottaggio prosegue per vendere un po' di gas e petrolio.

Ora c'è anche il petrolio non convenzionale da fracking e sabbie bituminose. la produzione aumenta del 15% l'anno, nel 2025 sarà raddoppiata. Altro che accordi COP21, la situazione sta precipitando.

Conviene veramente il complotto per governare un mondo devastato da guerra, effetto serra, povertà per avere miliardi di poveri disposti a tutto per avere i soldi per comprare i beni primari monopolizzati?

Il PIL mondiale nel 2035 crollerà del 40%.

Domenico Schietti
http://domenico-schietti.blogspot.it



A questo link le proposte di Schietti contro la deforestazione: https://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/le-proposte-di-schietti-contro-la.html

A questo link le proposte di Schietti per stivare anidride carbonica: https://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/i-metodi-piu-economici-per-stivare.html




IL PERMAFROST SCIOGLIENDOSI LIBERA METANO CHE E' 30 VOLTE PIU' DANNOSO DELL'ANIDRIDE CARBONICA

- La situazione potrebbe precipitare nel giro di 2-3 anni raddoppiando la velocità del surriscaldamento globale - Nel 2025 la gente inferocita distruggerà i distributori di benzina e farà saltare per aria i gasdotti -

Nessuno l'aveva previsto e solo nel 2008 sono cominciati studi seri che purtroppo sono catastrofici e non lasciano speranza.

Una superficie grande 20 volte l'Italia nel Nord della Siberia è coperta di permafrost, un misto di ghiaccio, fango, sedimenti organici, roccia.

C'è una zona molto vasta di permafrost anche in Alaska e nel  Canada settentrionale.

Decomponendosi le sostanze organiche hanno prodotto metano che è rimasto intrappolato sotto il ghiaccio perenne.

Anche le foglie delle piante in autunno se non vengono raccolte marciscono e producono metano, il fenomeno è arcinoto.

Il gas metano è un gas serra 30 volte più dannoso dell'anidride carbonica.

Con il riscaldamento globale il ghiaccio perenne si sta sciogliendo rapidamente e il permafrost libera metano.

La quantità di metano che viene liberata è spaventosa sia sulla terraferma che sotto il Mare Artico disciolto.

Non vi spiego tutto, se cercate su google trovate decine di articoli, ma non è difficile da capire. Le sostanze organiche decomposte liberano metano.

E' difficile calcolare in quale maniera influenzerà l'effetto serra. Alcune previsioni sostengono che da solo il permafrost potrebbe diventare la causa principale del surriscaldamento globale facendo raddoppiare o triplicare la velocità dell'aumento della temperatura.

Tutte le previsioni fin qui fatte sull'aumento della temperatura che hanno portato agli accordi del COP21 potrebbero essere sbagliate ed avere ragione Schietti che è molto più catastrofista e già nel 1989 organizzò la prima campagna mondiale contro l'effetto serra con la clamorosa manifestazione di Milano con 10 mila persone.

Quindi non succederà che millimetro dopo millimetro in 200-300 anni i mari si alzeranno di un paio di metri al ritmo attuale di 0,5 cm all'anno, 14 cm negli ultimi 35 anni.

Verso il 2025 i mari si alzeranno di vari centimetri ogni anno, sarà visibile ad occhio nudo, 5-10 cm all'anno sono tanto.

Solo in Italia nel 2035-2045 verrebbero cancellati il delta del Po, la costa della Toscana del nord, varie città in Puglia e Basilicata, il porto di Napoli e la periferia sud-ovest di Roma. Negli Stati Uniti sparirebbero un quarto della Florida e circa 300 chilometri di costa fra Boston e New York. In Asia annegherebbero Calcutta, l'estremità sud del Vietnam e la zona nord di Shanghai.

Conviene veramente il complotto per governare un mondo devastato da guerra, effetto serra, povertà per avere miliardi di poveri disposti a tutto per avere i soldi per comprare i beni primari monopolizzati?

Il mercato immobiliare nelle zone in riva al mare sta crollando. Nessuno vuole comperare e tutti vogliono incominciare a vendere.

Non credo sarà possibile vendere petrolio. Già nel 2025 ci sarà l'assalto ai distributori di benzina per distruggerli. I gasdotti verranno fatti saltare per aria con bombe.

Il PIL mondiale crollerà del 40%. Nel 2025 non si parlerà d'altro che del Motore Schietti.

Non aggiungo altro, vi ricordo che Schietti ha 3 chiare prove divine, 3 carte di rilevanza storica che potrebbero cambiare la storia umana, il Motore Schietti ( https://www.youtube.com/watch?v=fdwRgOF-uZ4 ), La Dottrina di Schietti ( http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/la-dottrina-di-schietti.html ), e la visione di Madre Natura sotto forma di colombella bianca vicino al Drago verde. Schietti ha tante altre carte molto buone, come il metano liberato dal permafrost, ma queste 3 possono cambiare la storia ed è tempo che vi attiviate e propagandiate lo schiettismo, vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/09/nasce-il-movimento-schiettista-fondato.html

Domenico Schietti
http://domenico-schietti.blogspot.it



L'EFFETTO SERRA AVANZA MOLTO PIU' VELOCEMENTE DEL PREVISTO PER COLPA DELL'ALBEDO -  I CALCOLI DEGLI ACCORDI COP 21 SONO SBAGLIATI

- Milioni di km2 ricoperti dai ghiacci perenni e dalla neve riflettevano la luce solare che ora invece viene assorbita dal suolo o dal mare - Serve il Motore Schietti -

Schietti prova nuovamente a spiegare che tutte le previsioni sull'effetto serra che hanno portato agli accordi del COP21 sono sbagliate per colpa dell'albedo.

I raggi del sole che prima venivano riflessi nello spazio ora rimangono intrappolati negli oceani, nel suolo, alzando la temperatura. Guardate il disegno.

Pensate alla tundra siberiana, alla tundra canadese, ai ghiacci artici ed antartici, ai ghiacciai della Groenlandia, alle montagne ricoperte di neve dell'Himalaya, ma anche delle nostri Alpi.

Pensate semplicemente alla pianure del nord degli USA che venivano ricoperte per 4-5 mesi dalle nevi e che ora vengono ricoperte solo per 1-2 mesi.

In Pianura padana per 2 mesi c'è sempre stata la neve sui campi, ora non c'è più, massimo 10 giorni.

Si tratta di milioni di miliardi di calorie, di energia, che rimane intrappolata nel suolo, nei mari, nell'atmosfera.

I petrolieri in base ai loro calcoli pensavano di poter finire il petrolio. I venditori di gas pensavano tranquilli che ancora per 70-100 anni i problemi sarebbero stati minimi e sarebbe stato possibile vendere gas.

Al COP21 non si è parlato bene dell'albedo e l'attenzione è rimasta concentrata principalmente sui gas serra facendo fare calcoli sbagliati agli specialisti in base al calore medio di decenni fa.

Il calore medio irradiato dal sole cresce a ritmo vorticoso ogni anno per via dell'albedo e non esce più dall'atmosfera per via dell'effetto serra.

Nel 2025 non si parlerà d'altro che del Motore Schietti e di Schietti che devolverebbe all'ONU il suo brevetto per ambiente e povertà, 500 miliardi l'anno, il Salvatore del Mondo.

Conviene veramente il complotto per governare un mondo devastato da guerra, effetto serra, povertà per avere miliardi di poveri disposti a tutto per avere i soldi per comprare i beni primari monopolizzati?

Il circolo vizioso da effetto serra lo conosciamo tutti, è da 30 anni che lo spiego. All'inizio la riparazione dei danni genereranno business, ma poi gli stati in crisi non avranno più soldi da stanziare ed i danni non verranno più riparati causando già nel 2035 a livello mondiale un'inflessione del PIL di oltre il 40% con oltre 300 milioni di profughi climatici secondo le stime ONU.

Non credo sarà possibile vendere petrolio, ci sarà l'assalto ai distributori di benzina per distruggerli. I gasdotti verranno fatti saltare per aria con bombe.

Domenico Schietti
http://domenico-schietti.blogspot.it




I PRIMI 10 PAESI PER RISERVE PETROLIFERE SONO IN GUERRA -  SCHIETTI CHIEDE UNA TREGUA 

- L'effetto serra incalza - Nel 2025 nel mondo non si venderà una goccia di greggio - Distributori di benzina presi d'assalto - Gasdotti fatti saltare per aria - Le gente vuole il Motore Schietti

I PACIFISTI HANNO CAPITO CHE LA PACE DIPENDE DAL MOTORE SCHIETTI

C'è una stretta relazione fra petrolio e guerra. I paesi con le riserve di petrolio più grandi sono in guerra.

Si pensava che il greggio fosse finito invece ora c'è il petrolio pesante venezuelano e quello di sabbie bituminose canadese.

La produzione di petrolio cresce del 15% l'anno e nel 2025 sarà raddoppiata.

Nel 2100 ci saranno ancora immensi giacimenti di petrolio di scisto ( quello estratto col fracking) e il mondo sarà devastato da guerra, effetto serra e povertà.

Inutile che vi spieghi i conflitti in corso per il petrolio, dalla guerra civile in Venezuela per le riserve di petrolio pesante, alla guerra con l'IS e lo stato islamico (che si vuole appropriare delle riserve irachene, siriane, libiche, nigeriane), alla guerra tra sunniti e sciiti, alla guerra dell'occidente con la Russia anche per le riserve di gas.

Milioni di pacifisti protestano, non sono d'accordo, sono stanchi. Il terrorismo non piace, i bombardamenti non piacciono, la guerra civile non piace, i profughi non piacciono, il petrolio non piace.

Tutte guerre inutili, nel 2025 la gente capirà che tutto avviene per colpa del petrolio e nello stesso tempo ci saranno milioni di persone inferocite per l'effetto serra. Ogni giorno aumentano i profughi da guerra ed effetto serra. Inutile fare divisioni fra immigrati economici e profughi di guerra. La colpa è sempre del petrolio.

Lo sport preferito nel mondo diventerà prendere d'assalto i distributori di benzina e non si venderà una sola goccia di greggio. I gasdotti verranno fatti saltare per aria.

Oltre 20 milioni di persone in Italia hanno votato contro il petrolio al referendum, la gente non ne può più.

Inutile dilungarsi, la gente parlerà solo del Motore Schietti perché milioni di persone si interesseranno alle energie alternative e il Motore Schietti è il più efficiente che funziona 24 ore su 24 ovunque

Continuano a susseguirsi le catastrofi da effetto serra: cicloni, tornado, carestie, siccità, invasioni di insetti, alluvioni, cambiamento climatico, milioni di profughi, guerre, scarsità di risorse, povertà, innalzamento dei mari. I media ogni giorno devono pubblicare notizie inerenti all'effetto serra e siamo solo nel 2016. Figurarsi nel 2020 o nel 2025 o nel 2030.

Le previsioni che hanno portato agli accordi COP21 sono sbagliate, la situazione è molto più grave del previsto perchè ora c'è il petrolio non convenzionale, ma non si farà in tempo a vendere tutto il petrolio.

Si prevede che il PIL mondiale nel 2035 crollerà del 40%.

Poveri, disoccupati, persone rovinate, ecologisti, pacifisti sembra che abbiano già trovato contro chi pigliarsela, i distributori di benzina.

Si susseguono nel mondo segnalazioni di distributori di benzina danneggiati apparentemente senza motivo da vandali. Sembrano azioni spontanee di gente inferocita contro i distributori di benzina. Non lasciano scritte, non ci sono rivendicazioni. Gruppi di persone a viso coperto per non essere visti dalle telecamere compiono atti vandalici contro le pompe di. benzina. A volte lanciano da distanza molotov per non essere presi dalle persone di guardia.

Nel 2025 quando il mondo sarà impoverito per l'effetto serra e ci saranno centinaia di milioni di nuovi poveri con centinaia di milioni di profughi climatici alle frontiere, i disperati sembra che se la prenderanno con i distributori di benzina.

Conviene veramente il complotto per governare un mondo devastato da guerra, effetto serra, povertà per avere miliardi di poveri disposti a tutto per avere i soldi per comprare i beni primari monopolizzati?

La benzina non potrà più essere venduta.

I gasdotti verranno pattugliati giorno e notte da sentinelle armate per paura di attentati che li facciano esplodere.

I pacifisti capiranno che se vorranno far cessare le guerre dovranno unirsi con gli ecologisti e parlare del Motore Schietti.

Lotta alla povertà, ecologismo e pacifismo diventeranno lotta al petrolio.

Per l'innalzamento dei mari il mercato immobiliare nelle zone in riva al mare sta crollando. Nessuno vuole comperare e tutti vogliono incominciare a vendere.

Ci saranno centinaia di milioni di profughi climatici alle frontiere.

Non aggiungo altro, vi ricordo che Schietti ha 3 chiare prove divine, 3 carte di rilevanza storica che potrebbero cambiare la storia umana, il Motore Schietti ( https://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/motore-schietti-energia-per-tutti-no.html ), La Dottrina di Schietti ( http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/la-dottrina-di-schietti.html ), e la visione di Madre Natura sotto forma di colombella bianca vicino al Drago verde. Schietti ha tante altre carte molto buone, come milioni di pacifisti stanchi per la guerra, ma queste 3 possono cambiare la storia ed è tempo che vi attiviate e propagandiate lo schiettismo, vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/09/nasce-il-movimento-schiettista-fondato.html

Domenico Schietti
http://domenico-schietti.blogspot.it




CRESCE LA PRODUZIONE DI PETROLIO -  SI PREVEDE LA CATASTROFE DA EFFETTO SERRA

- Raccontavano che fosse quasi finito, ma ora c'è il petrolio delle sabbie bituminose, quello di scisto, quello pesante - Serve il Motore Schietti

I paesi con le riserve di petrolio più grande non sono più i paesi arabi ma il Venezuela (petrolio pesante), il Canada (sabbie bituminose) e gli Usa (petrolio di scisto).



NEL 2035 LA PRODUZIONE MONDIALE DI PETROLIO SARA RADDOPPIATA

Bisogna agire adesso e parlare del Motore Schietti ( https://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/motore-schietti-energia-per-tutti-no.html ).

Il Motore Schietti funziona 24 ore su 24 in tutto il mondo.

Se il 70% dell'energia prodotta del mondo fosse rinnovabile Schietti non urlerebbe tanto per il suo motore.

Se il petrolio fosse quasi finito, il problema sarebbe minore come sembrava 15 anni fa che si pensava nel 2015 sarebbe esaurito.

Se i russi non avessero gas per 100 anni, chi se ne frega.

I media fanno tanta pubblicità di picchi di produzione da rinnovabili quando c'è vento in Germania, o a mezzogiorno in estate e  in Italia c'è molto sole e vanno i pannelli solari, ma non viene calcolata l'energia per il trasporto e quella per il riscaldamento.

Il consumo di energia nel mondo non avviene solo quando c'è vento in Germania e sole in Italia, ma 24 ore su 24 in tutto il mondo.



Nel mondo l'86% dell'energia viene prodotta con petrolio (32%), gas (24%) e carbone (39%). Il nucleare è al 4%.

Le proposte dei gruppi ecologisti corrotti come Greenpeace, WWF, Legambiente di sopperire al fabbisogno energetico mondiale con i pannelli solari e le turbine eoliche fanno ridere.

Serve energia anche per il riscaldamento, per le auto e per produrre acqua.

Con l'energia del Motore Schietti non solo si può produrre normale energia elettrica per le case e le aziende, ma possono essere alimentati:

- macchine ad idrogeno di Schietti con motore a scoppio con 16 serbatoi da un litro per evitare esplosioni: vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/auto-ad-idrogeno-di-schietti-con-8.html

- minicar ad aria compressa di Schietti con 4 serbatoi e 4 getti per aumentare la potenza e ridurre i consumi: vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/minicar-ar-aria-compressa-di-schietti-4.html

- caldaie a pompe di calore elettriche per scaldare le case: vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/impianti-di-riscaldamento-pompa-di.html

- boiler per scaldare l'acqua a pompa di calore elettrici:  http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/lo-scaldabagno-pompa-di-calore.html

- Serpentina di Schietti per produrre fino a 2500 litri di acqua di condensa al giorno al costo di 1 cent al litro: http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/2500-litri-di-acqua-potabile-di.html

- lavatrice e lavastoviglie di Schietti ad acqua ozonizzata fredda senza detersivi ed acqua calda: http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/lavatrice-e-lavastoviglie-di-schietti.html

Conviene veramente il complotto per governare un mondo devastato da guerra, effetto serra, povertà per avere miliardi di poveri disposti a tutto per avere i soldi per comprare i beni primari monopolizzati?

Domenico Schietti
http://domenico-schietti.blogspot.it



NON E' VERO CHE IL 50-70% DELL'ENERGIA SIA RINNOVABILE: 86% DI FOSSILI

- Si tratta di picchi quando c'è vento - L'energia per il riscaldamento e per il trasporto non viene calcolata - Serve il Motore Schietti

Se il 70% dell'energia fosse rinnovabile Schietti non urlerebbe tanto per il suo motore.

I media fanno tanta pubblicità di picchi di produzione da rinnovabili quando c'è vento in Germania, o a mezzogiorno in estate e  in Italia c'è molto sole, ma non viene calcolata l'energia per il trasporto e quella per il riscaldamento.

Il consumo di energia nel mondo non avviene solo quando c'è vento in Germania e sole in Italia, ma 24 ore su 24 in tutto il mondo.

Il Motore Schietti funziona 24 ore su 24 in tutto il mondo.

Le proposte dei gruppi ecologisti corrotti come Greenpeace, WWF, Legambiente di sopperire al fabbisogno energetico mondiale con i pannelli solari e le turbine eoliche fanno ridere.

Serve energia anche per il riscaldamento, per le auto e per produrre acqua.

Con l'energia del Motore Schietti possono essere alimentati:

- macchine ad idrogeno di Schietti con motore a scoppio con 16 serbatoi da un litro per evitare esplosioni: vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/auto-ad-idrogeno-di-schietti-con-8.html

- minicar ad aria compressa di Schietti con 4 serbatoi e 4 getti per aumentare la potenza e ridurre i consumi: vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/minicar-ar-aria-compressa-di-schietti-4.html

- caldaie a pompe di calore elettriche per scaldare le case: vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/impianti-di-riscaldamento-pompa-di.html

- boiler per scaldare l'acqua a pompa di calore elettrici:  http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/lo-scaldabagno-pompa-di-calore.html

- Serpentina di Schietti per produrre fino a 2500 litri di acqua di condensa al giorno al costo di 1 cent al litro: http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/2500-litri-di-acqua-potabile-di.html

- lavatrice e lavastoviglie di Schietti ad acqua ozonizzata fredda senza detersivi ed acqua calda: http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/lavatrice-e-lavastoviglie-di-schietti.html

Conviene veramente il complotto per governare un mondo devastato da guerra, effetto serra, povertà per avere miliardi di poveri disposti a tutto per avere i soldi per comprare i beni primari monopolizzati?

Il PIL mondiale crollerà del 40% pr colpa dell'effeto serra. Nel 2025 non si parlerà d'altro che del Motore Schietti.

Non credo sarà possibile vendere petrolio. Già nel 2025 ci sarà l'assalto ai distributori di benzina per distruggerli. I gasdotti verranno fatti saltare per aria con bombe.

Per l'innalzamento dei mari il mercato immobiliare nelle zone in riva al mare sta crollando. Nessuno vuole comperare e tutti vogliono incominciare a vendere.

Ci saranno centinaia di milioni di profughi climatici alle frontiere.

Non aggiungo altro, vi ricordo che Schietti ha 3 chiare prove divine, 3 carte di rilevanza storica che potrebbero cambiare la storia umana, il Motore Schietti ( https://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/motore-schietti-energia-per-tutti-no.html ), La Dottrina di Schietti ( http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/la-dottrina-di-schietti.html ), e la visione di Madre Natura sotto forma di colombella bianca vicino al Drago verde. Schietti ha tante altre carte molto buone, come la torta dei consumi energetici mondiali, ma queste 3 possono cambiare la storia ed è tempo che vi attiviate e propagandiate lo schiettismo, vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/09/nasce-il-movimento-schiettista-fondato.html

Domenico Schietti
http://domenico-schietti.blogspot.it



DECINE DI DISTRIBUTORI DISTRUTTI DA ECOLOGISTI INFEROCITI PER L'EFFETTO SERRA

- Nel 2025 sarà difficile vendere benzina lasciando incustoditi i distributori, ci saranno migliaia di distributori distrutti, camion cisterna assaltati, lancio di molotov nella notte - L'alternativa la macchina ad idrogeno di Schietti e il Motore Schietti -

Continuano a susseguirsi le catastrofi da effetto serra, cicloni, tornado, carestie, siccità, invasioni di insetti, alluvioni, cambiamento climatico, milioni di profughi, guerre, scarsità di risorse, povertà, innalzamento dei mari.

In Italia il turismo estivo sarà rovinato dallo squalo bianco, ed il turismo invernale dalla mancanza di neve.

Si prevede che il PIL mondiale nel 2035 crollerà del 40%. La ricca Pianura padana sarà invivibile ed arida a causa della mancanza di acqua nei fiumi per i ghiacciai disciolti, invasioni di insetti, tornado, grandinate catastrofiche, temperature estive tropicali con malattie tropicali. Le coste saranno ricoperte dalle acque dei mari che saliranno al ritmo di 5-10 cm all'anno.

Il mercato immobiliare nelle zone in riva al mare sta crollando. Nessuno vuole comperare e tutti vogliono incominciare a vendere.

Poveri, disoccupati, persone rovinate, ecologisti, sembra che abbiano già trovato contro chi pigliarsela, i distributori di benzina.

Si susseguono nel mondo segnalazioni di distributori di benzina danneggiati apparentemente senza motivo da vandali. Sembrano azioni spontanee di gente inferocita contro i distributori di benzina. Non lasciano scritte, non ci sono rivendicazioni. Gruppi di persone a viso coperto per non essere visti dalle telecamere compiono atti vandalici contro le pompe di. benzina. A volte lanciano da distanza molotov per non essere presi dalle persone di guardia.

Nel 2025 quando il mondo sarà impoverito per l'effetto serra e ci saranno solo in Italia milioni di nuovi poveri con milioni di profughi climatici alle frontiere, i disperati sembra che se la prenderanno con i distributori di benzina.

Saranno più rari i linciaggi di dirigenti di aziende petrolifere e del gas perchè sarà difficili riconoscerli e dovranno vivere sotto scorta. Mentre camion cisterna e distributori di benzina verranno assaltati da cani sciolti spontanei come potrebbero essere i graffitari o i vandali.

Saranno mantenuti aperti pochi distributori sorvegliati giorno e notte da guardie armate ed inciderà del 25% sul costo della benzina.

Migliaia di benzinai e autotrasportatori che hanno complottato contro l'effetto serra si troveranno senza lavoro perchè solo grandi aziende riusciranno a lavorare in autostrada e in distributori blindati.

Vi ricordo l'auto ad idrogeno di Schietti con 16 serbatori da 1 litro  per prevenire esplosioni: http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/auto-ad-idrogeno-di-schietti-con-8.html

Vi ricordo anche la Minicar ad aria compressa di Schietti con 4 serbatoi per avere 4 getti di aria più piccoli, ma di pressione maggiore aumentando la potenza e riducendo i consumi: vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/minicar-ar-aria-compressa-di-schietti-4.html

Conviene veramente il complotto per governare un mondo devastato da guerra, effetto serra, povertà per avere miliardi di poveri disposti a tutto per avere i soldi per comprare i beni primari monopolizzati?

La benzina non potrà più essere venduta e i benzinai si rivolteranno contro.

I gasdotti verranno pattugliati giorno e notte da sentinelle armate per paura di attentati che li facciano esplodere.

Non aggiungo altro.

Domenico Schietti
http://domenico-schietti.blogspot.it




Riserve di carbone mondiali. Ce n'è per altri 200 anni. Non credo che potrà essere venduto perché la gente vorrà il Motore Schietti.



Il carbone ed il petrolio oltre a immettere gas serra generano lo smog e la gente non è contenta di vivere in città inquinate con milioni di morti per tumori e malattie polmonari. I dati dell'Agenzia Europea dell'Ambiente parlano di 467 mila morti all'anno in UE per colpa dello smog. Figurarsi in Cina o in India o in USA.




Riserve di gas accertate, ce n'è per altri 200 anni, non credo si riuscirà a venderlo, l'effetto serra incalza e la gente vorrà il Motore Schietti. Credo che i gasdotti verranno fatti saltare per aria da cani sciolti di notte.



L'alternativa ai combustibili fossili non è il nucleare perché ci cono problemi di scorie ed incidenti come Chernobyl e Fukushima e la gente protesta.



La percentuale di anidride carbonica presente nell'aria cresce ogni anno. Nel 2016 è stata varcata la soglia psicologica di 400 parti per milione a riprova che c'è una relazione diretta fra aumento dei gas serra e incremento della temperatura.



La temperatura del pianeta sta continuando ad aumentare come dimostrano i rilevamenti negli ultimi due secoli. Ogni anno si batte il nuovo record di temperatura. Nel 2016 si prevede circa 1,2 gradi al di sopra dell'era preindustriale. La velocità del surriscaldamento aumenta sempre più.

Sopra i 2 gradi si scateneranno effetti a catena che renderanno difficile adattarsi al cambiamento come innalzamento dei mari, centinaia di milioni di profughi climatici, desertificazione, siccità, cicloni, tornado, invasioni di insetti, squali bianchi nel Mediterraneo, bombe d'acqua, bombe di neve, grandinate record. Si credeva che il tetto dei 2 gradi sarebbe stato raggiunto nel 2050-2070, ma invece secondo tanti esperti tra cui Schietti già nel 2025 ci saremo vicini.



IL MARE SI STA SCALDANDO E CRESCE LA DILATAZIONE TERMICA - STUDI INDIPENDENTI LANCIANO L'ALLARME

- La dilatazione termica contribuisce del 30-50% all'innalzamento dei mari  - El Nino, record temperatura del Pacifico - Serve il Motore Schietti -

L'università del Colorado, l'Università di Bonn e vari altri studi lanciano l'allarme. I loro studi messi a tacere per decenni confermano che la dilatazione termica degli oceani contribuisce anche del 50% all'innalzamento dei mari.

Il calore espande i corpi siano essi liquidi, solidi o gassosi, è risaputo da tutti gli studenti delle medie e del liceo.

La temperatura dei mari sta crescendo a ritmo vorticoso per vari motivi tra cui l'albedo, cioè nella zone artiche dove c'erano i ghiacci ora il mare assorbe il calore del sole. C'è una zona di mare grande decine di volte l'Italia che non è più ricoperta dai ghiacci ed assorbe calore.

L'innalzamento della temperatura globale sembrava non dovesse avere influenza sul calore del mare ancora per decenni invece alcuni fenomeni come El Nino nell'Oceano Pacifico confermano che il mare si è scaldato.

Nel Mediterraneo è famoso l'effetto tropicalizzazione con la comparsa di specie tropicali tra cui lo squalo bianco.

Le acque più calde aumentano di volume incidendo fino al 50% all'innalzamento dei mari.

Io sinceramente sono più dell'idea che possano influire fino al 20-30%, ma gli studi affermano fino al 50%.

Nel 2025 i mari si alzeranno anche di 1 cm all'anno solo per colpa della dilatazione termica. Se aggiungiamo lo scioglimento dei ghiacci Groenlandesi e dell'Antartico diventano vari centimetri all'anno.

Quindi non succederà che millimetro dopo millimetro in 200-300 anni i mari si alzeranno di un paio di metri al ritmo attuale di 0,5 cm all'anno, 14 cm negli ultimi 35 anni.

Verso il 2025 i mari si alzeranno di vari centimetri ogni anno, sarà visibile ad occhio nudo, 5-10 cm all'anno sono tanto.

Solo in Italia nel 2035-2045 verrebbero cancellati il delta del Po, la costa della Toscana del nord, varie città in Puglia e Basilicata, il porto di Napoli e la periferia sud-ovest di Roma. Negli Stati Uniti sparirebbero un quarto della Florida e circa 300 chilometri di costa fra Boston e New York. In Asia annegherebbero Calcutta, l'estremità sud del Vietnam e la zona nord di Shanghai.





Con l'innalzamento della temperatura dei mari gli squali bianchi si sposteranno in latitudini più settentrionali per esempio nel Mar Mediterraneo. In Italia come in Australia dovranno esserci bagnini di guardia sulle spiagge. Non saranno rari i casi di attacchi di squali ai bagnanti e il turismo ne risentirà tantissimo creando disagi. I bagni al largo e le immersioni sub diventeranno molto pericolosi. Si diffonderà il panico.



ISOLE SALOMONE -  ATOLLI SOMMERSI - COMINCIA L'EVACUAZIONE DELLA POPOLAZIONE

- 2016 innalzamento record dei mari, le popolazioni degli atolli tremano - Migliaia di spiagge scomparse - Serve il Motore Schietti -

Sembrava un eventualità remota che sarebbe accaduta nel 2040 o nel 2050, invece il livello del mare cresce a ritmo impressionante.

I petrolieri scherzavano e ridevano parlando di qualche isola sommersa dopo l'esaurimento dei loro giacimenti. Ma non siamo nel 2040 e gli atolli cominciano a scomparire e la gente è infuriata.

L'acqua alzandosi anche di pochi centimetri erode le spiagge e gli atolli scompaiono a vista d'occhio.

Non succederà che millimetro dopo millimetro in 200-300 anni i mari si alzeranno di un paio di metri al ritmo attuale di 0,5 cm all'anno, 14 cm negli ultimi 35 anni.

Verso il 2025 i mari si alzeranno di vari centimetri ogni anno, sarà visibile ad occhio nudo, 5-10 cm all'anno sono tanto.

Decine di migliaia di isole coralline nel 2025 saranno scomparse e dovranno essere abbandonate dalla popolazione infuriata.

Vedendo scomparire le isole coralline la gente che vive sulle coste di tutto il mondo capirà che in pochi anni arriverà il loro turno.

Solo in Italia nel 2035-2045 verrebbero cancellati il delta del Po, la costa della Toscana del nord, varie città in Puglia e Basilicata, il porto di Napoli e la periferia sud-ovest di Roma. Negli Stati Uniti sparirebbero un quarto della Florida e circa 300 chilometri di costa fra Boston e New York. In Asia annegherebbero Calcutta, l'estremità sud del Vietnam e la zona nord di Shanghai.





NEL 2025 LO SCIOGLIMENTO DEL THWAITES IN ANTARTIDE FARA' ALZARE GLI OCEANI DI 3 METRI

- Gli esperti ormai sono sicuri, l'immensa massa di ghiaccio erosa da sotto si scioglierà e si staccherà alzando gli oceani - Urge il Motore Schietti -

Quando si parla di oceani che si alzeranno molti petrolieri ridono pensando al ghiacciaio del Monte Bianco, o agli iceberg del Polo Nord  che al massimo hanno acqua per alzare i mari di pochi centimetri, 4 o massimo 5 cm.

Alcuni più seri parlano di Groenlandia e di immensi ghiacciai che potrebbero far alzare i mari anche di 10-15 cm, anche 20, per alcuni 25 cm. I più pessimisti anche 40-50 cm in pochi decenni ( 7 metri se si sciogliessero tutti).

Se invece volete essere scientifici e capire il problema si deve parlare di Antartide e del ghiacciaio Thwaites.

Lo vedete nel disegno nel riquadro indicato dalle frecce.



Non poggia sulla terra ferma, ma sul mare, quindi viene eroso da sotto. Da alcuni anni si sente notizia di iceberg in mare grossi come la Val D'aosta alti centinaia di metri. Fra qualche anno si potrebbe parlare di iceberg grossi come la Svizzera ( a questo link la notizia di due iceberg immensi che si sono staccati quest'anno vicino alla base italiana: http://www.nationalgeographic.it/ambiente/2016/04/14/news/due_enormi_iceberg_alla_deriva_in_antartide-3052217/ )

La quantità di acqua contenuta nel Thwaites è stata calcolata in migliaia di miliardi di metri cubi, una cifra incredibile di acqua dolce, in grado di far alzare gli oceani di 3 metri: la grandezza del Thwaites è di 182 mila km2, circa metà Italia.

L'articolo di Repubblica di oggi arriva per ultimo perchè gli ecologisti più preoccupati ne parlano da decenni: http://www.repubblica.it/ambiente/2016/10/23/news/antartide_ghiacciaio_thwaites-150385612/?ref=HREC1-17

E' per questo ghiacciaio che ci sarà l'incredibile ondata che in pochi anni farà alzare i mari di 3 metri.

Non succederà che millimetro dopo millimetro in 200 anni i mari si alzeranno di 3 metri al ritmo attuale di 0,5 cm all'anno, 14 cm negli ultimi 35 anni.

Già oggi studi seri di scienziati pubblicati su Science hanno dimostrato che lo scioglimento di ghiaccio in Antartide è aumentato del 70%.

Verso il 2025 i mari si alzeranno di vari centimetri ogni anno per via del Thwaites, sarà visibile ad occhio nudo, 5-10 cm all'anno sono tanto. Avverrà tramite grossi iceberg che si distaccheranno. Ma non solo, anche con lo scioglimento del ghiaccio da sotto.

Il fenomeno che porterà al distaccamento di enormi iceberg è dovuto al fatto che l'oceano alzandosi di vari cm per via dello scioglimento dei ghiacci e della dilatazione termica, creerà sommovimenti nel ghiacciaio eroso da sotto. In alcuni punti la spinta sarà di milioni di miliardi di tonnellate generando delle fratture.

Nella cartina le zone rosse sono quelle in cui il ghiaccio scivola verso il mare più velocemente, quindi non c'è solo il Thwaites anche se è quello che preoccupa di più. Lungo tutte le coste il ghiaccio appoggia sul mare per vari chilometri anche se non come il Thwaites per centinaia di chilometri.

Nel 2025 non si parlerà d'altro che del Motore Schietti.

Domenico Schietti
http://domenico-schietti.blogspot.it



INNALZAMENTO MARI - PANICO - CROLLA IL VALORE DELLE CASE IN RIVA AL MARE - ALTA OFFERTA NESSUNA RICHIESTA

- Si teme l'assalto della folla inferocita ai distributori di benzina per distruggerli - Pattuglie armate lungo i gasdotti per paura di attentati -
Serve Il Motore Schietti -

Gli esperti dell'ONU hanno preso in considerazione gli studi di Schietti e stanno cominciando a diffondere l'allarme. I mari sono saliti di 14 cm negli ultimi 35 anni, 0,5 cm all'anno:

- il ghiaccio groenlandese ( 5 volte l'Italia, alto 2000 metri) si appoggia sulla melma, acqua e fango, e quindi non c'è attrito ma una specie di cuscinetto scivoloso che lo sta riversando nel mare a velocità anomala per i ghiacciai, oltre 50 metri al giorno. Se si sciogliesse tutto i mari salirebbero di 7 metri

- l'immenso ghiacciaio antartico del Thwaites ( grande come l'Italia) che si appoggia sul mare viene eroso da sotto dall'acqua più calda. Inoltre potrebbe subire rotture di iceberg enormi grandi come la Svizzera o la Val D'Aosta perchè i mari alzandosi spingono verso l'alto il ghiacciaio dato che il ghiaccio è più leggero dell'acqua. La spinta verso l'alto potrebbe creare fratture come sembra stia accadendo anche in altri punti dell'Antartide. Se si sciogliesse tutto il Thwaites i mari crescerebbero di 3 metri

Nella cartina l'Italia e la Gran Bretagna nel 2100 secondo gli studi più ottimistici in base ai quali i mari continuerebbero a crescere di 0,5 cm all'anno. I petrolieri farebbero in tempo a finire i loro giacimenti.

In base agli studi di Schietti invece questa potrebbe già essere la situazione nel 2045 se i mari si alzassero di 1-2 cm all'anno, forse anche 3-4 o anche 5. La conferma verrebbe da studi di ere preistoriche in cui la temperatura era solo di 2 gradi superiori a quella attuale e la Pianura Padana, e le coste di tutto il mondo, erano completamente ricoperte dalle acque.

Lo capiremo nel 2025. Se nel 2025 i mari si alzeranno di 1 cm all'anno la situazione nel 2045 sarà come nelle cartine del disegno.

Conviene veramente il complotto per governare un mondo devastato da guerra, effetto serra, povertà per avere miliardi di poveri disposti a tutto per avere i soldi per comprare i beni primari monopolizzati?

Il mercato immobiliare nelle zone in riva al mare sta crollando. Nessuno vuole comperare e tutti vogliono incominciare a vendere.

Non credo sarà possibile vendere petrolio. Già nel 2025 ci sarà l'assalto ai distributori di benzina per distruggerli. I gasdotti verranno fatti saltare per aria con bombe.

Il PIL mondiale crollerà del 40%. Nel 2025 non si parlerà d'altro che del Motore Schietti.

Non aggiungo altro, vi ricordo che Schietti ha 3 chiare prove divine, 3 carte di rilevanza storica che potrebbero cambiare la storia umana, il Motore Schietti ( https://www.youtube.com/watch?v=fdwRgOF-uZ4 ), La Dottrina di Schietti ( http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/la-dottrina-di-schietti.html ), e la visione di Madre Natura sotto forma di colombella bianca vicino al Drago verde. Schietti ha tante altre carte molto buone, come i dati sull'innalzamento dei mari e il crollo del mercato immobiliare sulle coste, ma queste 3 possono cambiare la storia ed è tempo che vi attiviate e propagandiate lo schiettismo, vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/09/nasce-il-movimento-schiettista-fondato.html

Domenico Schietti
http://domenico-schietti.blogspot.it



Lo scioglimento dei ghiacciai alpini influisce di poco sull'innalzamento dei mari, circa il 10%, ma genera altri problemi nelle pianure in estate. I fiumi per scarsità d'acqua saranno sempre in secca e l'agricoltura non avrà acqua per le coltivazioni in Pianura Padana, in India, in Cina, in tutto le regioni alpine.

Le precipitazioni saranno più intense, ma meno frequenti, quindi ci saranno ondate di piena seguite da lunghi periodi di siccità come ormai sta avvenendo da anni in Pianura Padana. Nei periodi di siccità e in estate i ghiacciai non riforniranno d'acqua i fiumi.

I corsi d'acqua alpini ridurranno di oltre il 50-70% la portata d'acqua estiva e non ci sarà nemmeno acqua per usi civili. Servirà la Serpentina di Schietti per produrre acqua fino a 2500 litri al giorno, vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/2500-litri-di-acqua-potabile-di.html , ma per alimentarla servirà il Motore Schietti perché mancherà energia quindi verrà boicottata.

Popolazioni ricche con abbondanza di acqua e cibo diventeranno povere e si ribelleranno, vorranno il Motore Schietti.



Per lo scioglimento dei ghiacciai le ricche stazioni sciistiche perderanno gran parte dei profitti. Lo sci estivo diventerà impossibile dato che non ci saranno più i ghiacciai. La neve si farà aspettare fino a Dicembre o Gennaio. All'inizio della primavera gli impianti dovranno già chiudere. Milioni di sciatori non saranno contenti.



Milioni di turisti conoscono il Perito Moreno, il ghiacciaio più famoso del mondo e si informano sull'effetto serra. I ghiacciai della Patagonia non influiscono tanto sull'innalzamento dei mari, diciamo il 5%, ma creano molto scalpore per il Perito Moreno.



URAGANO MATTHEW: UN CHIARO MESSAGGIO DIVINO

- Il giorno dopo la presentazione alla Casa Bianca del film "Before the Flood" di Di Caprio sull'effetto serra si scatena Matthew -  Senza Motore Schietti sarà sempre peggio -

Inutile che vi racconti tutto, i media in USA non parlano d'altro ed anche i TG in Italia hanno aperto le notizie con l'Uragano Matthew.

Le immagini dai luoghi colpiti sono apocalittiche, ad Haiti come il terremoto, centinaia di morti, nessun albero in piedi, le baraccopoli distrutte.

In USA milioni di sfollati, inondazioni, morti, milioni senza luce ed acqua, miliardi di danni. Con precisione millimetrica Matthew ha fatto il pelo alle coste della Florida, della Georgia e della Carolina del Sud.

Singolare la coincidenza della presentazione del film sulle conseguenze dell'effetto serra di Di Caprio "Before the Flood" alla Casa Bianca per l'uscita nelle sale cinematografiche e poche ore dopo ecco Matthew (Before the Flood significa "Prima dell'inondazione")

Una dura lezione di Madre Natura, un chiaro messaggio divino per far comprendere al presidente USA e a tutti gli americani che Di Caprio è andato all'acqua di rose nel suo film. Siamo solo nel 2016 non nel 2040 o nel 2070.

Senza Motore Schietti per produrre energia sarà sempre peggio, i cicloni diventeranno sempre più forti, sarà difficile farci l'abitudine.

Il circolo vizioso da effetto serra lo conosciamo tutti, è da 30 anni che lo spiego. All'inizio la riparazione dei danni genereranno business, ma poi gli stati in crisi non avranno più soldi da stanziare ed i danni non verranno più riparati causando un'inflessione del PIL di oltre il 40% a livello mondiale con oltre 300 milioni di profughi climatici secondo le stime ONU.

Cosa voglia dire profugo climatico informatevi su Haiti, distrutta, rasa al suolo, economia ko, fine del mondo, tutto da rifare se arriveranno degli aiuti se no la gente cercherà di fuggire.

Nel 2025 in tutto il mondo non si parlerà d'altro che del Motore Schietti e di Schietti che devolverebbe all'ONU il suo brevetto per ambiente e povertà, 500 miliardi l'anno, il Salvatore del Mondo.

Domenico Schietti
http://domenico-schietti.blogspot.it



Con l'effetto serra i tornado diventeranno sempre più forti e non saranno solo un fenomeno tipico delle pianure degli Stati Uniti. In tutto il mondo anche in Italia ci saranno tornado di potenza inaudita che faranno danni di miliardi di euro distruggendo tutto al loro passaggio per il motivo che si formano in serie, magari 5-10 tornado nel giro di poche ore. Milioni di persone non saranno contente di perdere tutto in pochi secondi e protesteranno.




Uno dei fenomeno da effetto serra che si sta propagando in tutto il mondo sono le grandinate improvvise con chicchi grossi come uova e a volte come arance. I danni di simili grandinate possono essere anche di miliardi di euro se colpiscono zone con automobili, serre, coltivazioni.




Con l'effetto serra avviene anche il fenomeno delle bombe d'acqua. A latitudine settentrionali diverranno frequenti le piogge tropicali. In pochi minuti cadrà la pioggia di settimane o mesi. Le precipitazioni quindi si concentreranno in nubifragi creando disastri, alluvioni, esondazioni di fiumi, allagamenti.



Diventano sempre più frequenti anche le bombe di neve. In poche ore cadono metri di neve. Gli aeroporti devono chiudere. La circolazione stradale diventa impossibile. Scuole, uffici, negozi tutti chiusi con danni all'economia per giorni.



PER L'EFFETTO SERRA DA 6 ANNI SICCITA' IN CALIFORNIA, POTREBBE DURARE PER SEMPRE

- Milioni di persone senza acqua, ondate di caldo, California invivibile - Miliardari in fuga -  Senza Motore Schietti sarà sempre peggio -

Un piccolo cambio di correnti climatiche oceaniche causato dall'effetto serra e il luogo preferito da miliardari, ricchi di ogni genere, pensionati agiati americani, il paradiso in terra, si è trasformato in un luogo invivibile.

Non serve perdersi in spiegazioni troppe lunghe, da 6 anni i media non parlano d'altro della California in crisi e su google ci sono centinaia di articoli che spiegano di incendi, carestie, bacini idrici a secco, carenza d'acqua, ondate in calore fuori stagione, industrie chiuse che han trasferito le produzioni.

Senza Motore Schietti per produrre energia sarà sempre peggio, tantissime aree del mondo verranno colpite da siccità permanente, sarà difficile farci l'abitudine.

In Italia purtroppo abbiamo la Pianura padana a rischio senza più i ghiacciai che riforniscono di acqua i fiumi in estate, con il mediterraneo più caldo di 3-4 gradi, l'anticiclone africano, le piogge tropicali seguite da lunghe siccità. L'agricoltura è a rischio e così le città, i laghi, i fiumi, le aziende e la tanto celebrata ricchezza del Nord Italia.

Il circolo vizioso da effetto serra lo conosciamo tutti, è da 30 anni che lo spiego. All'inizio la riparazione dei danni genereranno business, ma poi gli stati in crisi non avranno più soldi da stanziare ed i danni non verranno più riparati causando un'inflessione del PIL di oltre il 40% a livello mondiale con oltre 300 milioni di profughi climatici secondo le stime ONU.

In California oltre 20 milioni di persone potrebbero decidere di andare a vivere altrove. Ma dove se nel resto del mondo è peggio? In Pianura padana? In Sudafrica che era il paese più ricco africano ed ora non piove da anni come nel vicino Zambia e l'economia sta crollando e devono uccidere ippopotami, bufali e altri animali nei parchi nazionali per salvarne almeno qualcuno?

Certo se c'è siccità nel Sahel si può fare finta di niente, ma nello stato più ricco USA e del mondo, la California, fa un certo effetto. Non siamo nel 2040 o nel 2070, siamo nel 2016 e da 6 anni c'è già siccità in California.

Nel 2025 in tutto il mondo non si parlerà d'altro che del Motore Schietti e di Schietti che devolverebbe all'ONU il suo brevetto per ambiente e povertà, 500 miliardi l'anno, il Salvatore del Mondo.

Non aggiungo altro, vi ricordo che Schietti ha 3 chiare prove divine, 3 carte di rilevanza storica che potrebbero cambiare la storia umana, il Motore Schietti ( https://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/motore-schietti-energia-per-tutti-no.html ), La Dottrina di Schietti ( http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/la-dottrina-di-schietti.html ), e la visione di Madre Natura sotto forma di colombella bianca vicino al Drago verde. Schietti ha tante altre carte molto buone, come quella siccità in California, ma queste 3 possono cambiare la storia ed è tempo che vi attiviate e propagandiate lo schiettismo, vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/09/nasce-il-movimento-schiettista-fondato.html

Domenico Schietti
http://domenico-schietti.blogspot.it




INVASIONE CIMICI CINESI PER COLPA DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO

- Avevo avvisato, la punizione di di Madre natura sarà tremenda e il PIL crollerà del 40% - Calamità naturale in alcune regioni, danni incalcolabili, agricoltura in ginocchio - Senza il Motore Schietti sarà sempre peggio -

Non ci sono parole, le notizie sono da piaga biblica, i grandi media ormai dedicano numerosi articoli. A Milano dove vivo ce ne sono tante, ma non siamo ancora invasi, ma in tante località è stata chiesta la calamità naturale.

La cimice è presente sul nostro territorio dal 2012, ma il caldo autunno fuori dalla norma ha favorito la sua riproduzione forse permettendo un ciclo riproduttivo in più.

Inutile dire che avevo avvisato anche nei giorni scorsi che Madre Natura avrebbe colpito ancora l'Italia. Per ogni azione buona un premio, per ogni azione sbagliata una punizione, è la dura legge di Madre Natura. Il boicottaggio delle proposte di Schietti alla FAO nella giornata mondiale dell'alimentazione per dare cibo a tutto il mondo (vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/fame-nel-mondo-i-metodi-di-schietti-per.html ) è stato punito duramente. Si parlava proprio di insetti nella mail alla FAO, di galline che vanno pazze per gli insetti come appunto per queste cimici e che il pollame potrebbe essere nutrito con insetti alimentati con sfalci agricoli, foglie di bosco, canapa sativa.

Per eliminarla senza uso di pesticidi tossici servirebbe l'acqua ozonizzata una delle tante proposte di Schietti boicottata dalla FAO per rendere tutta la frutta e verdura bio: vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/stop-pesticidi-con-lacqua-ozonizzata.html

La cimice asiatica è solo l’ultimo dei parassiti inediti per l’Italia dove nel tempo sono arrivati, per fare qualche esempio, dalla Popillia Japonica alla Drosophila suzukii (moscerino killer che ha attaccato i ciliegi), dal Dryocosmus kuriphilus ( raccolte castagne distrutto) alla Xylella (ulivi in Puglia distrutti), con un conto dei danni alla nostra agricoltura stimato in vari miliardi di euro.

Siamo di fronte ai drammatici effetti dei cambiamenti climatici.

Per 30 anni ci hanno fatto credere che l'unico problema del cambiamento climatico sarebbe stato lo scioglimento di qualche ghiacciaio e che non dovevamo preoccuparci. Ma come avevo avvisato dal 1989 quando lanciai la prima campagna mondiale contro l'effetto serra, invece ci saranno una serie di fenomeni a catena che metteranno in ginocchio l'umanità, facendo crollare il PIL , con centinaia di milioni di profughi.

Conviene veramente il complotto per governare un mondo devastato da guerra, effetto serra, povertà per avere miliardi di poveri disposti a tutto per avere i soldi per comprare i beni primari monopolizzati?

Non aggiungo altro, vi ricordo che Schietti ha 3 chiare prove divine, 3 carte di rilevanza storica che potrebbero cambiare la storia umana, il Motore Schietti ( https://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/motore-schietti-energia-per-tutti-no.html ), La Dottrina di Schietti ( http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/la-dottrina-di-schietti.html ), e la visione di Madre Natura sotto forma di colombella bianca vicino al Drago verde. Schietti ha tante altre carte molto buone, come le cimici cinesi, ma queste 3 possono cambiare la storia ed è tempo che vi attiviate e propagandiate lo schiettismo, vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/09/nasce-il-movimento-schiettista-fondato.html

Domenico Schietti
http://domenico-schietti.blogspot.it



EFFETTO SERRA: SOTTO ALLA CAPPA DI GHIACCIO IL VULCANO IN ISLANDA CI DARA' IL COLPO DI GRAZIA

- Quando il ghiaccio si scioglierà, il vulcano esploderà per anni scaraventando polveri in atmosfera che oscureranno il sole. La temperatura crollerà di 5 gradi - Per carestia morirà metà della popolazione mondiale -

Schietti è costretto dare la notizia per altro già confermata da decine di geologi islandesi che ripetutamente hanno segnalato il problema al governo mondiale.

Se guardate la cartina dell'Islanda, le zone più alte dove ci sono i vulcani sono ricoperti da ghiacciai alti centinaia di metri.

Il peso del ghiaccio ha tenuto spenti per millenni alcuni vulcani, ma sotto al ghiaccio ci sono polveri, laghi di melma e magma incandescente.

Nel 2010 avvenne un primo caso con un vulcano minore, lo Eyjafjallajökull la cui eruzione sciolse l'ultimo strato di ghiaccio e come vi ricorderete si dovette chiudere lo spazio aereo sull'UE.

L'eruzione miracolosamente finì in pochi giorni, ma gli esperti islandesi avvisarono che avrebbe potuto durare anche mesi. In ogni caso spiegarono che era un vulcano minore insignificante. Però mostrava bene cosa sarebbe successo quando avrebbe eruttato uno dei vulcani maggiori.

Si ritiene che 2 delle 6 estinzioni di massa della storia planetaria siano avvenute per eruzioni dei vulcani islandesi.

Le ceneri disperse in aria oscurano il sole abbassando per anni, a volte decenni, la temperatura di 5-7 gradi, generando carestie ed effetti a catena.

Nel 1815 con l'esplosione del Tambora, la più forte degli ultimi secoli, ma insignificante rispetto ad uno dei vulcani islandesi, avvenne una carestia per 3 anni nel mondo che dimezzò la popolazione mondiale. Famosa la bomba d'acqua di 3 giorni su Waterloo che fece affondare la truppe napoleoniche nella melma. Rimane a tutt'oggi la piovuta più forte della storia del Belgio.

Se esplodesse uno dei vulcani maggiori islandesi avverrebbero problemi dieci volte maggiori del Tambora perchè ci sono ceneri e melma accumulate da secoli. Abbiamo visto nel 2010 con un vulcano minore.

L'economia crollerebbe del 50% se la popolazione mondiale si dimezzasse e non potessero volare per anni gli aerei.

Se l'eruzione durasse un anno o due si fermerebbe anche l'effetto serra per alcuni anni e si riformerebbero molti dei ghiacci alpini, artici e antartici.

Poi però finita la furia del vulcano le ceneri nell'atmosfera ricadrebbero a terra e l'effetto serra ripartirebbe più forte di prima.

Non aggiungo altro, vi ricordo che Schietti ha 3 chiare prove divine, 3 carte di rilevanza storica che potrebbero cambiare la storia umana, il Motore Schietti ( https://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/motore-schietti-energia-per-tutti-no.html ), La Dottrina di Schietti ( https://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/la-dottrina-di-schietti.html ), e la visione di Madre Natura sotto forma di colombella bianca vicino al Drago verde. Schietti ha tante altre carte molto buone, come i vulcani islandesi, ma queste 3 possono cambiare la storia ed è tempo che vi attiviate e propagandiate lo schiettismo, vedi https://domenico-schietti.blogspot.it/2016/09/nasce-il-movimento-schiettista-fondato.html

Domenico Schietti
https://domenico-schietti.blogspot.it