Gli articoli fondamentali: Motore Schietti - Dottrina di Schietti - Movimento Schiettista - Denuncia per Genocidio. Scorri l'Home Page per tutti gli articoli.

Göbekli Tepe la fortificazione del 10 mila A.C. con sculture di eccezionale bellezza





- Göbekli Tepe e cambia la storia dell'umanità: la fortificazione datata 10 mila a.c. con sculture di eccezionale bellezza 5 mila anni prima dei Sumeri -

Si sa che chi è appassionato di boicottaggi come il Motore Schietti, di complotto globale e storie occulte è anche appassionato di archeologia alla ricerca di misteri che potrebbero cambiare la storia umana.

Gli antichi scritti sumeri parlano spesso di "annunaki", come di una stirpe principesca che portò la civiltà e che molti ufologi ritengono fossero esseri alieni. E quindi molti ritengono ci sia qualcosa o qualcuno prima dei sumeri, e Schietti vi spiega chi fossero.

Le prove archeologiche dimostrerebbero che intorno al 4000 a.C. i Sumeri vivessero sui monti a nord della Mesopotamia (monti Zagros), nell'altopiano iranico, vicino l'attuale confine con la Turchia. Attorno al 3500 a.C. questa popolazione sarebbe scesa dai monti per occupare la bassa Mesopotamia, alla confluenza del Tigri e l'Eufrate.



In quella regione è stata ritrovata la fortezza di Göbekli Tepe

Non ci sono dubbi, 10 mila avanti cristo, incredibile come scolpivano sulla roccia, come costruivano fortezze, come sfruttavano il grano, migliaia di anni prima dei sumeri. Tutto datato al carbonio, tutto provato con migliaia di foto e migliaia di turisti che hanno già visitato il sito. Andate su Wikipedia e spiega tutto: https://it.wikipedia.org/wiki/G%C3%B6bekli_Tepe

Questa storia di Göbekli Tepe è poco nota, anch'io ne so quasi niente.

Vi è stato rinvenuto il più antico esempio di tempio in pietra: iniziato attorno al 9500 a.C., la sua erezione dovette interessare centinaia di uomini nell'arco di tre o cinque secoli. Le più antiche testimonianze architettoniche note in precedenza erano le "ziqqurat" sumere, datate 5000 anni più tardi.



Ora c'è la guerra poco più a sud in quella zona, però sembra evidente che queste persone migliaia di anni prima di tanti altri sapevano fare "cose" come scolpire la roccia ed avere cibo in abbondanza, e quindi forse da lì si è sparso un seme di conoscenza anche in Mesopotania. Si sa pochissimo di questa cittadella fortificata, o tempio, però la datazione è sicura, non sono dicerie di scienziati pazzi, lo dice anche wikipedia, le foto sono reali, la datazione è sicura.

Se guardate le foto del tempio su google sono di una bravura impressionante 5000 anni prima dei rinvenimenti sumeri nel 10 mila A.C., cioè 12 mila anni fa, cercate "Göbekli Tepe".

Non sembra maligno o che porti sfiga, anche a guardarlo sembrano bravi, delle fortificazioni, e poi si dedicavano alla scultura, non ci sono tracce aliene o maligne o di armi in bronzo e ferro, usavano ancora legni, pietre, selce, nessun reperto di metalli.



Sono state riportate in luce circa 40 pietre a forma di T, che raggiungono i 3 m di altezza. Per la maggior parte sono incise e vi sono raffigurati diversi animali (serpenti, anatre, gru, tori, volpi, leoni, cinghiali, vacche, scorpioni, formiche).

Lì in quella regione il grano cresceva nei campi libero come se fosse erba,  il sito si trova infatti nella regione della Mezzaluna fertile, dove era presente naturalmente il grano selvatico, che poi gli uomini addomesticarono dando vita ai primi esperimenti agricoli. Quindi si suppone che avessero cibo in abbondanza ma non coltivassero perché non ci sono segni di agricoltura, però sembravano ben nutriti, armati, con tempo libero, organizzati, per niente primitivi.

Non ci sono traccia di astronavi, di metalli, di allevamento, di agricoltura. Sembra tutto molto normale, una fortificazione, delle sculture, della gente che viveva in quel posto, che aveva abbondanza di cibo e che forse da lì scese in Mesopotamia a coltivare il grano sfruttando le acque del Tigri e l'Eufrate, ma così tanti millenni dopo che è tutto possibile, anche che si siano estinti e poi la civiltà riapparve millenni dopo, però casualmente poche decine di chilometri più a valle del Tigri e dell'Eufrate, poco più a sud della zona di montagna in cui vivevano loro.

Certo questa vicenda non cambia la storia futura come il Motore Schietti, però è una conoscenza poco nota occultata sui principali siti di storia, credo semplicemente perché non c'è traccia di un potere cattivo, simboli religiosi, caste, ma semplicemente raffigurazioni di animali e di esseri umani, nient'altro. Poi con i Sumeri inizia la storia del potere, dello sfruttamento dell'uomo sull'uomo, delle caste, delle religioni, delle guerre, del traffico di bronzo (dalla Cornovaglia stagno e dal Sinai rame), degli egizi, degli ebrei, dei fenici, dei celti, dei veneti, dei liguri che i miei fans conoscono bene, la storia del commercio, dei monopoli, dell'accumulazione di capitali internazionali in banche e del progetto del Nuovo Ordine Mondiale di lasciare miliardi di persone in povertà in balia di guerra e cambiamento climatico per avere milioni di persone pronte a tutto per avere dei soldi per comprare i beni di prima necessità monopolizzati, gente pronta a tutto, ad uccidere, ad inquinare, a fregarsene di ogni etica pur di avere dei soldi per sopravvivere.

Da  Göbekli Tepe al NWO, 12 mila anni di storia, un attimo, sembra ieri, e pensare che col Motore Schietti ci sarebbe energia, acqua, sviluppo, soldi per tutti, anche per i petrolieri, i giornalisti, gli scienziati, i politici, i preti. Soldi per tutti, Schietti ne darebbe a tutti una percentuale tenendone solo un pochetto per salvare l'ambiente ed aiutare i bisognosi.

Basta arricchire i petrolieri (fondo sovrano arabo 2000 miliardi di dollari, fondo sovrano norvegese 800 miliardi, fondo sovrano del Kuwait 400 miliardi). Basta petrolio! Anche se per salvare il mondo darei anche a loro una percentuale del Motore Schietti.

Domenico Schietti
http://domenico-schietti.blogspot.it/

Ps: la teoria secondo la quale la fortificazione fu ricoperta con migliaia di tonnellate di terra dagli stessi creatori non è credibile. Nel momento che viene abbandonato un luogo in una zona ventosa subito si formano cumuli di terra e sabbia, poi piante, poi foglie, poi escrementi di animali e quindi credo che due o tre secoli siano stati sufficienti a coprire completamente il luogo tenendo conto che si susseguirono ere calde ed ere fredde e quindi ci furono anche periodi in cui crebbero alberi ed erba e periodi in cui luogo divenne deserto quindi con formazioni di dune di sabbia.

Ps2: la teoria degli alieni è da escludere, nessuna traccia di civiltà più evolute di quella umana contemporanea, nessun utilizzo della pietra con strumenti moderni, niente di niente. Erano umani, i primi ad aver realizzato secondo me una fortificazione in cui chiudersi la sera quando veniva buio al riparo da vento, animali feroci, altri esseri umani.

Ps3: la teoria secondo la quale la vita fu portata dagli alieni sulla Terra non è insensata perchè anch'io credo negli angeli, in Dio e Dea e quindi ci sono sicuramente esseri più evoluti in altre dimensioni. Ma secondo me la Terra è messa in modo che nessuno se ne possa andare via e nessuno la possa raggiungere. Ho già ampiamente dimostrato che è una specie di scuola o di prigione in cui riceviamo un premio per ogni azione giusta e una punizione per ogni errore. Come in una qualsiasi prigione o scuola per bambini piccoli, è impossibile entrare o uscire. Quindi può essere valida la teoria creazionista che tutto cominciò pochi millenni fa, ma è valida anche la teoria evoluzionista che tutto cominciò miliardi di anni fa. E' tutto fatto in modo che non si possano avere prove certe e che qualsiasi cosa si dica sembri sbagliato come quando si cerca di parlare di Dio e Dea. E quindi non perdo tempo in analisi. C'è come un limite oltre il quale non ci è dato di vedere, come la velocità della luce, lo zero assoluto, il bosone di Higgs, le dimensioni dell'Universo e anche il nostro passato. E' fatto tutto in modo che non si perda tempo in baggianate inutili alla ricerca di verità impossibili e ci si concentri su fare buone azioni che ci facciano stare bene come fanno quasi tutti, cercare di mangiare bene, dormire bene, svolgere lavori utili, avere hobby interessanti, fare l'amore, avere degli amici, fare qualche viaggio, avere un po' di cultura e poco più. Diversamente ci si perde e si va nell'assurdo, nel contronatura, e a nessuno gliene frega niente.

Ps4: tutto darebbe a credere che la via d'uscita da questo pianeta avvenga dopo la morte in un'altra dimensione al termine della scuola terrena, o del periodo detentivo, come provano le esperienze post mortem di tantissime persone. Anche la mia illuminazione quando vidi la Città della Luce o il Regno dei Cieli se preferite, sembrava il luogo dove andare dopo morti se si sono fatte buone azioni, forse a ricevere una nuova missione, ma si va nel confuso, non si può dire nulla, meno si dice meglio è, ogni cosa detta sembra sbagliata e comunque ininfluente sulle azioni che dobbiamo fare ogni giorno, come dimostrano tantissimi illuminati che nonostante la loro esperienza comune non hanno convertito le masse che continuano solo a cercare di stare bene e basta con ogni mezzo possibile sbagliando in ogni modo, anche se non dispero per il futuro. Però meno si dice meglio è. Varie volte ho cercato di scrivere degli opuscoli dove scrivere la summa delle esperienze di mistici e conoscenze religiose scientifiche sul corpo e sull'anima, sul passato e sul futuro, sul Paradiso e l'Inferno, e più scrivevo e più si confondeva tutto e meno interessava. Meno si dice meglio è infatti sapete che la mia Dottrina ( http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/la-dottrina-di-schietti.html ) si racchiude in poche righe e non serve altro mentre le religioni e gli scienziati discutono da millenni su problemi ininfluenti e non si trovano mai d'accordo, fanno guerre, sfruttano, distruggono e il mondo va a rotoli.

Ps5: sin da tempi antichi molti si lamentano sulla durezza delle prove da superare, ma ognuno di noi se ha dei figli desidera che diventino molto bravi, dei fighi, dei draghi e quindi che superino prove anche molto dure per diventare esperti. Quindi può essere che Dio e Madre natura desiderano che diventiamo molto bravi e quindi ci sono prove personali e collettive molto dure che però se vengono superate ci danno la sensazione di essere stati bravissimi e quindi anch'io pongo tanta attenzione a suggerire di sviluppare virtù e a compiere buone azioni vedi il corso per draghi schiettisti: https://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/giornata-mondiale-della-buona-azione.html