Gli articoli fondamentali: Motore Schietti - Dottrina di Schietti - Movimento Schiettista - Denuncia per Genocidio. Scorri l'Home Page per tutti gli articoli.

Olio di Palma e Olio di Canola OGM - Punto di fumo - Oli naturali, raffinati ed idrogenati - Schietti vi spiega tutto





Olio di Palma e Olio di Canola OGM - Punto di fumo - Oli naturali, raffinati ed idrogenati - Schietti vi spiega tutto

DALLA PADELLA ALLA BRACE: DALL'OLIO DI PALMA A QUELLO DI CANOLA - FA SCHIFO!

- Schietti si schiera contro l'olio di canola OGM coltivato con pesticidi e trattato chimicamente per essere reso commestibile -  Ci sono alternative -

Con calma. La vittoria contro l'olio di palma è importante. Molte aziende ora scrivono che i loro prodotti sono senza olio di palma e quindi che non viene deforestata l'Indonesia.

Inoltre sostengono che il nuovo tipo di olio che utilizzano fa bene alla salute.  L'olio di palma idrogenato aveva un punto di fumo molto alto, 240 gradi, ma non faceva bene alla salute.

Provo a spiegare anche se è molto difficile trovare notizie che non siano state manipolate per nascondere la verità.

Le alternative più diffuse sono olio di oliva, olio di mais, olio di girasole e olio di canola (colza).

Il punto di fumo è la temperatura in cui l'olio si modifica chimicamente e diventa tossico. Gli oli idrogenati resistono di più al calore, ma sono già modificati chimicamente e sono tossici senza bisogno di essere fritti. Gli oli raffinati sono una via di mezzo, non sono naturali, ma neanche idrogenati. Vengono trattati chimicamente e denaturati per aumentare il punto di fumo.

- L'olio extra vergine di oliva è ottimo ed ha un alto punto di fumo senza nemmeno essere raffinato (210 gradi), però è molto caro e ne viene prodotto poco. Sicuramente ne va prodotto di più ovunque sia possibile, anche nei tanti contrastati paesi come la Tunisia o la Grecia o la Spagna da cui viene importato. Ci sono nuovi metodi per spremerlo a freddo con l'anidride carbonica, non si capisce perché ne arrivino sul mercato varietà così scadenti e puzzolenti. Vanno intensificati i controlli, sono prodotti tarocchi o inutilmente spremuti a caldo con scarti di produzione. Va introdotta la Serpentina di Schietti alimentata dal Motore Schietti per produrre fino a 2500 litri di acqua di condensa al giorno al costo di 1 cent al litro per coltivare l'olivo anche in zone semiaride, vedi: http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/2500-litri-di-acqua-potabile-di.html

- L'olio di mais va abbastanza bene, se ne può produrre tanto, però ha il punto di fumo a 160 gradi quindi bisogna cuocere a bassa temperatura per poco tempo. Secondo alcune tabelle se raffinato riesce a resistere fino a 230 gradi.

- L'olio di girasole, non è particolarmente buono di sapore ed ha un punto di fumo molto basso, solo 130 gradi e quindi non va bene per cuocere. Se raffinato sembra possa tenere i 225 gradi.

- L'olio di canola ( colza) sembra aver preso il sopravvento, ma è un prodotto OGM che richiede tanti pesticidi. Puzza e quindi viene trattato chimicamente per essere reso insapore. Ha un punto di fumo a 110 gradi e quindi viene raffinato per alzarlo a 200-235 e renderlo gradito ai produttori di biscotti e merendine.

Sprechiamo due parole sull'olio di colza.

Può essere coltivato a latitudini settentrionali come Canada, Polonia, Germania, Francia, Russia, zone montagnose dell'India e della Cina.

Era un prodotto tossico ( velenoso) che veniva usato per le lampade. I motori diesel vennero inventati per essere fatti andare con olio di colza.

Con l'avvento degli OGM sono state realizzate delle cultivar tra cui la canola che apparentemente non sono tossiche. I soliti agenti ultrapagati delle multinazionali secondo cui il nucleare è energia pulita, il petrolio non ha alternative, l'olio di palma era ottimo e non distruggeva le foreste, la guerra va fatta perché fa bene all'economia, sostengono che faccia bene alla salute, un vero toccasana.

Fino a pochi mesi fa veniva ancora utilizzato per produrre biodiesel, poi la ritirata con l'olio di palma e la necessità di sostituirlo con l'olio di canola trattato chimicamente. Il trionfo per i produttori di OGM che avevano pronto la cultivar denominata "canola".

Secondo me non va utilizzato e basta. Meglio un frutto piuttosto che una merendina o dei biscotti. Meglio stare a dieta piuttosto di un fritto.

Non servono pesticidi in agricoltura perché come sapete con l'acqua ozonizzata tutti i prodotti agricoli diventerebbero bio. E' il prodotto più potente contro funghi, virus, batteri ed insetti. Vedi: http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/stop-pesticidi-con-lacqua-ozonizzata.html

Ho inventato anche un macchinario agricolo che stermina le erbacce con l'acqua bollente scaldata dal motore e quindi non serve più il glisofato e gli OGM, vedi http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/glisofato-lerbicida-cancerogeno.html

La canola utilizza pesticidi e glisofato quindi è cancerogena senza ombra di dubbi.

Il trattamento chimico per liberarla dalla puzza non è tanto convincente.

Si tratta comunque di un olio raffinato e quindi denaturato anche se non idrogenato.

Non sto dicendo che il Canada debba abbandonare gli studi sulla colza. In Canada non si possono coltivare olive. Deve abbandonare gli studi sugli OGM, i pesticidi, il glisofato e darsi alla realizzazione di cultivar  che gradualmente migliorino il prodotto sperando di renderlo commestibile tramite incroci e selezioni naturali. Non si può andare contronatura come spiega la Dottrina di Schietti. Meglio andare cauti, non siamo a casa nostra, ma di Madre natura e bisogna seguire le sue leggi. Nessuno ci ha autorizzato ad usare gli OGM, nel dubbio meglio astenersi, vedi: http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/la-dottrina-di-schietti.html

Altre varianti sono:

- olio di canapa, anche se raffinato ha il punto di fumo a 165 gradi e quindi bisogna cuocere a bassa temperatura. Vanno selezionate cultivar con punto di fumo più alto tramite incroci oppure utilizzarlo solo per prodotti freddi come insalate o maionesi o creme di vario tipo. Sulla canapa in generale ne parlo qua: http://domenico-schietti.blogspot.it/2015/09/coltivazione-canapa-sativa-con.html

- olio di soia, se raffinato ha un punto di fumo alto, circa 230 gradi, però spesso si tratta di prodotti OGM o di aree deforestate, quindi con uso di pesticidi e glisofato

- olio di arachide 180 gradi di punto di fumo, 230 se raffinato, ma non se ne riesce a produrre molto e non fa bene alla salute è un po' come il grasso di maiale.

- strutto e burro, ma sono di origine animale ed è risaputo che non facciano bene alla salute come i grassi idrogenati

I valori dei punti di fumo sono diversi in ogni sito e quindi c'è molto dibattito, l'importante è capire la differenza fra oli naturali, raffinati ed idrogenati. Quelli idrogenati fanno male. Quelli raffinati sono denaturati e sono una via di mezzo. Quelli cotti oltre il punto di fumo fanno male anche se sono naturali.

La tabella che ho trovato distingue bene specificando oli raffinati che sono quelli normalmente adoperati per friggere in sostituzione di quelli idrogenati ormai vietati.

Non aggiungo altro, ribadisco che è il momento di una svolta, molti dei prodotti che finanziano il governo mondiale non interessano le masse che protestano (armialcoolsigarettedrogaprostitutesodomiacarne bovinainsaccatilegname di foreste verginipesticididetersivipetrolionuclearecarbonepellicceavorioanimali raritonno in scatola, baccalà, tacchi a spillo, ateismo, banconote in carta e decine di altri prodotti nocivi come traffico di organi, cibo OGMsovrappopolazionemedicinali inutilialzheimerimballaggi di plasticapallini di piombo, caro estinto, sesso estremofilm pornoolio di palma, lettini UVA, tuta alare, consumo di territorio, gioco d'azzardo, utero in affittosuicidio assistito, ...).

E' inutile vietarli in assoluto, ma è diventato evidente che sono nocivi e alle masse non interessano e quindi è necessario aderire alla mia Dottrina ( http://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/la-dottrina-di-schietti.html ) e finanziare il nuovo corso con il Motore Schietti ( https://domenico-schietti.blogspot.it/2016/05/motore-schietti-energia-per-tutti-no.html ).

La gente lavora comunque per avere una casa, una moglie, dei figli, cibo buono, vacanze, elettrodomestici, smartphone, vestiti belli, auto ecologiche,... non c'è bisogno di tenere miliardi di persone in povertà in balia di guerra ed effetto serra dipendente da prodotti nocivi monopolizzati per avere lavoratori a buon prezzo sottomessi economicamente, fisicamente e psicologicamente.

Vogliamo prodotti buoni, utili, ecologici, etici, basta guerra, effetto serra e povertà! No terrore! No ultimo fiume, ultimo pesce, ultimo albero!

Domenico Schietti
http://domenico-schietti.blogspot.it/

Ps: se andate in home page potete trovare alcune decine di miei articoli esclusivi con le mie campagne internazionali, le mie ricerche, le mie invenzioni come:

Smog ed Effetto Serra: denuncia a Polizia e Carabinieri per genocidio. Bisogna usare il Motore Schietti e l'auto ad idrogeno

Auto ad Idrogeno di Schietti con 16 Serbatoi da 1 Litro - Nessun Rischio di Esplosione

La Serpentina di Schietti - 2500 litri di acqua potabile di condensa al giorno

Lavatrice e Lavastoviglie di Schietti ad Acqua ozonizzata senza Detersivi inquinanti e Acqua calda

Stop Pesticidi - Con l'Acqua Ozonizzata tutti i Cibi Bio - Rivoluzione in Agricoltura

Alzheimer trovata la cura preventiva: Acido Folico e Vitamina B12

Incendi Boschivi: Mini-Elicottero-Drone di Schietti con Idrante a Pioggia, 2 Eliche, Facilmente Ricaricabile

Effetto Serra: alcuni articoli di Schietti su Innalzamento mari, Desertificazione, Riserve di petrolio, Cicloni, Albedo, Permafrost, Invasione insetti

Le Proposte di Schietti contro la Deforestazione

I metodi più economici per stivare anidride carbonica e salvare il mondo dall'effetto serra

Divieto di caccia - Divieto di pallini al piombo - Milioni di avvelenamenti all'anno

Fame nel mondo: i metodi di Schietti per produrre cibo e acqua in abbondanza