Spread, Rating, Default: le 12 Proposte di Schietti per sanare il debito pubblico




Lo spread continua a salire e le agenzie di rating hanno declassato l'Italia. I nostri titoli rischiano di diventare "spazzatura". Banche ed assicurazioni non potrebbero tenerli per statuto, sarebbero carta straccia, lo spread volerebbe ad oltre 800, ci sarebbe default.

In breve le mie 12 proposte per rilanciare l'economia e risanare il bilancio, per salvare l'Italia dal default inevitabile:

1) Motore Schietti per produrre energia: niente effetto serra, niente debito estero per comperare petrolio, costo dell'energia dimezzato, prodotti nazionali più competitivi, rilancio del settore costruzioni con investimenti di oltre 500 miliardi nelle torri del Motore Schietti, niente disoccupazione, bollette meno care, rilancio dei consumi, acqua dissalata, condensata o riciclata per tutti, idrogeno per auto con gli eccessi di energia notturna. Vedi spiegazione tecnica https://domenico-schietti.blogspot.com/2016/05/motore-schietti-energia-per-tutti-no.html

2) Eutanasia per i malati di Alzheimer: sono oltre 600 mila, quasi un 1 milione complessivamente con Parkinson ed altre forme di demenza senile. Costano mediamente 70 mila euro l'uno, circa 70 miliardi l'anno. Si tratta di accanimento terapeutico nella maggioranza dei casi. Fra pochi anni saranno due milioni, quindi 140 miliardi. Con le nuove cure per cancro e cardiopatie diverranno anche 3-4 milioni. Impossibile, oltre 250 miliardi per accanirsi su dei poveretti. Le famiglie senza i poveretti tornerebbero a spendere e divertirsi invece di rovinarsi in badanti, case di riposo, medicine. Il costo delle assicurazioni sanitarie probabilmente dimezzerebbe. Bisogna dibattere il tema fino a capire in che momento smettere l'accanimento e in che modo, per esempio rendendo obbligatorio il testamento biologico e migliorando l'assistenza a domicilio per malati terminali con cure palliative. E non dimentichiamoci che con acido folico e la vitamina B12 si riducono del 30% i casi di Alzheimer, vedi https://domenico-schietti.blogspot.com/2015/09/alzheimer-trovata-la-cura-preventiva.html

3) Lotta all'evasione: aumentare il numero dei controlli, dei posti di blocco, e degli addetti alla riscossione, per ridurre l'evasione fiscale di almeno 30 miliardi dai 238 attuali di imponibile, e portarla ai livelli di altri paesi come Germania, Francia, Inghilterra. La gente è stufa e collabora infatti ai centralini della Guardia di Finanzia arrivano ogni anno 27 mila delazioni su evasori. Perciò assumere almeno altri 15.000 tra finanzieri e impiegati dell'Agenzia delle Entrate con una spesa solo di 1 miliardo. Niente condoni, ma semmai interventi su singoli che non possono pagare rateando senza fretta in modo che nessuno debba interrompere la sua attività. Niente Flat Tax che ridurrebbe di 40 miliardi le entrate.

4)  Ottimizzazione dei servizi: abbiamo le tasse più alte ed i servizi peggiori in UE. Ogni anno ridurre complessivamente di un miliardo le spese fino ad arrivare al pareggio in bilancio. E perciò una squadra mista di tecnici italiani e stranieri che suggeriscano dove effettuare i tagli e dove apportare i miglioramenti.  Una consulenza di 3 mesi (rinnovabile) durante i quali girano l'Italia ed ispezionano le strutture.

5) Europoints in integrazione al reddito di cittadinanza: buoni elettronici per prodotti in eccesso e servizi in esubero (cinema di pomeriggio, prodotti in scadenza, vacanze in bassa stagione, prodotti usati, stock di invenduti, treni di notte... ) vedi https://domenico-schietti.blogspot.com/2015/09/europoints-e-servizio-civile.html

6) Prepensionamento: Quota 103 e gradualmente in 3 anni scendere a 102, poi 101 e poi 100 se ci sono le condizioni di bilancio.

7) Cannabis legale: la cannabis non crea dipendenza ed assuefazione a differenza di eroina, cocaina e oppiodi (oltre 60 mila morti per overdose all'anno in USA). Nessuno è mai morto per una canna, nessuna ha mai fatto debiti per uno spino. Non c'è nessun rischio a legalizzarlo (inasprendo le pene invece per le droghe pesanti). Bisogna segnare bene il limite tra il consentito e l'illegale.  Ci sono 6 milioni di consumatori e ci sarebbero forse 7-10 miliardi di fatturato annuo con 100 mila posti di lavoro, colpendo le narcomafie. Diversamente almeno 40-50 mila spacciatori percepirebbero il reddito di cittadinanza come disoccupati e si spenderebbe almeno un miliardo in galera, processi e indagini contro lo spaccio. Nei paesi in cui é legalizzata non é cresciuto il numero di consumatori. Inoltre la cannabis illegale spesso é modificata geneticamente o contiene sostanze chimiche che la rendono pericolosa per la salute di milioni di persone.

8) Sovratassazione: molti prodotti sono evidentemente dannosi o fanno concorrenza sleale o si prestano ad essere sovratassati. Quindi armi, petrolio, gas, carbone, pesticidi, lavatrici a detersivo, carne di allevamenti intensivi, Amazon, cannabis, alcool, sigarette, slot machine, plastica, junk food, omega 3 di pesce, cotone, aborto, ambulanza, farmaci di marca, ticket sanitari, processi... Vanno tassati in maniera adeguata favorendo altri prodotti utili come Motore Schietti, lavatrici ad acqua ozonizzata, pesticidi ad acqua ozonizzata, vegetarianesimo, carne bio, omega 3 vegetali, fibra di canapa, metodi anticoncezionali, giustizia tramite arbitrati, assicurazione sanitaria, farmaci generici... Un esempio nitido è Amazon e altri venditori on line. La gente va a provare i prodotti nei negozi facendo perdere tempo ai commercianti, e poi comperano su Amazon risparmiando il 10-15%. Non è giusto. Un altro esempio sono i ticket sanitari. Andrebbero aumentati ancora un pochino in base al reddito per favorire le assicurazioni sanitarie. Oppure fare un piccolo canone annuale in base al reddito per accedere alla salute pubblica a cui sono esentati i possessori di assicurazioni sanitarie. E comunque non ci devono essere esenzioni totali, per esempio nel caso di farmaci anche solo 30 centesimi, ma qualcosa va fatto pagare. Un altro esempio sono i farmaci generici che se venissero resi obbligatori ridurrebbero i costi della sanità di oltre 1 miliardo.

9) F-35: fermare l'acquisto di 90 Loockeed F-35 per 50 miliardi non essendoci penale in base ad una sentenza della Corte dei Conti confermata da numerosi media essendoci oltre 5 anni di ritardi e che il costo è raddoppiato. L'intenzione forse è di dare lavoro ad alcune migliaia di operai dato che verrebbero prodotti in parte a Cameri in Italia. Bisogna puntare ad una difesa comune europea per comprare fra tutti 90 aerei, non 90 ciascuno. Massimo 180 fra tutti e quindi noi massimo 30 o 40. E quindi in generale riduzione delle spese militari.

10) Elusione fiscale: molte aziende, soprattutto multinazionali, hanno sedi fittizie in paesi europei con tassazioni bassissime (Lussemburgo, Olanda, Belgio, Irlanda, Malta). Un indagine condotta da importanti media calcola che il danno a livello europeo sia di centinaia di miliardi. Con trucchi legali gli utili vengono fatti registrare nei paradisi fiscali e le perdite nei paesi in cui effettivamente operano. Oppure le aziende sembrano operare dall'estero, ma il servizio viene erogato in Italia come facevano Google e Facebook, con sede a Dublino, ma pubblicità on line esposta in Italia. Vanno presi accordi europei per impedire l'elusione fiscale e recuperare in Italia almeno 10 miliardi con una legislazione adeguata a cui le aziende accettino di adeguarsi.

11) Giustizia lenta: vanno attuate delle riforme per velocizzare la giustizia, una delle principali cause del ristagno dell'economia e del deficit pubblico. Ho 7 proposte, l'abolizione del terzo grado di giudizio nel 90% dei casi, ampliamento delle competenze dei giudici di pace, obbligatorietá dell'arbitrato per determinati casi, ricorso piú frequente al patteggiamento, abolizione della prescrizione, aumento delle spese processuali per recuperare soldi ed assumere più  giudici, non obbligatorietá a procedere per casi minori, vedi https://domenico-schietti.blogspot.com/2016/09/giustizia-lenta-le-7-proposte-di.html

12) Monastero Moderno Schiettista: la comunità per la vita d'insieme e trasformare in risorse milioni di persone sole che non riescono a vivere nella società competitiva e si trasformano in costi come disoccupati, pensionati, disabili, artisti, diversi,  asceti, esuberi, divorziati, comunitaristi, chi non vuole figli, ecc, mentre tutti assieme possono svolgere mansioni utili per la società o perlomeno aiutarsi reciprocamente senza gravare sul bilancio pubblico, vedi https://domenico-schietti.blogspot.com/2015/09/il-monastero-schiettista-la-comunita.html

Aggiungo anche il BTP europeo per limitare le emissioni di governi scialacquoni, anche se va capito come fare perché se ne discute da anni.

Ma nessuna di queste proposte verrà adottata, l'Italia farà default, sarà psicosi di massa, ci sarà povertà per tutti come in Grecia ed Argentina, ogni giorno più vicini all'Apocalisse climatica, vedi https://domenico-schietti.blogspot.com/2016/09/la-fine-del-mondo-avverra-per-il.html .

Domenico Schietti
https://domenico-schietti.blogspot.com/



EVASIONE FISCALE: LE DELAZIONI CI SONO, VANNO INASPRITI I CONTROLLI

Mi hanno segnalato vari articoli come questo http://www.ilgiornale.it/news/economia/fisco-aumentano-delazioni-fiamme-gialle-1086438.html in cui si spiega che ci sono decine  di migliaia di segnalazioni al centralino della Guardia di Finanzia con tanto di nome e cognome del delatore. Si parla di 44 mila segnalazioni di cui circa 27 mila concernenti evasione fiscale.

Mancano i controlli. Vanno assunti almeno altri 15.000 tra finanzieri e impiegati della Agenzia delle Entrate, adibiti a controlli, alle verifiche delle delazioni, per posti di blocco stradali, per esigere i debiti. Fra stipendi e spese di servizio avrebbero un costo di circa 1 miliardo e potrebbero recuperare anche 30 miliardi di imponibile.

In Italia ci sono 240 miliardi di evasione all'anno e stiamo rischiando il default, la bancarotta diventando tutti poveri come in Argentina e Grecia. Non si parla di recuperare tutti i 240 miliardi, ma di avere un'evasione normale come in Germania, Francia, GB. Basterebbe recuperare altri 30 miliardi di imponibile per evitare il default. Si deve cagare addosso chi evade mettendo a rischio tutto il sistema Italia. Chi evade deve sapere che ci sono le delazioni e specialisti della Guardia di Finanzia che indagano e colpiscono duro.

Va sperimentata ogni tipo di misura dal ritiro delle banconote di grosso taglio (lasciando al massimo quella di 50 euro), al massimale di contanti, alla lotteria (però la farei solo per alcune categorie, per le fatture non per gli scontrini). Però vi assicuro che se ci sono già le delazioni si va quasi a colpo sicuro, bisogna inasprire i controlli. E' a rischio l'Italia, non è più uno scherzo.

Domenico Schietti
https://domenico-schietti.blogspot.com/